“Un incontro interlocutorio quello che si è svolto oggi al Mise. Tuttavia grazie alla grande mobilitazione dei lavoratori, di politica, istituzioni e società civile locale, per la prima volta l’atteggiamento monolitico dell’azienda ha vacillato. Per la prima volta non sono stati rimessi sul tavolo i numeri degli esuberi”. Lo dichiara Mauro Macchiesi, Segretario nazionale Flai Cgil, al termine dell’incontro al Mise.

“Nel merito siamo ancora lontani da una soluzione, ma abbiamo apprezzato la disponibilità di Ministero e Regione a mettere risorse sul Piano industriale per implementare sviluppo e ricerca. Chiederemo un tavolo di confronto presso Confindustria Umbria e seguitiamo a mantenere alta l’attenzione su tutto il Gruppo Nestle’. Ci auguriamo da queste ore – conclude Macchiesi- di poter ragionare su altro che non siano gli esuberi e speriamo che l’azienda colga l’invito del Viceministro Bellanova a non procedere con azioni unilaterali”. 
Oggi è stato fissato per il 9 novembre un prossimo incontro al Mise.