“Per l’unità e la crescita del Paese”. La Flai Cgil a Bari il 7 settembre, con Adama una testimonianza di sfruttamento e di riscatto

La Flai Cgil è stata presente a Bari all’importante iniziativa dedicata ai temi del Mezzogiorno e della crescita e rilancio del Paese. Tra i delegati e delegate intervenuti, per la Flai Cgil ha portato la sua testimonianza Adama Kone, trent’anni originario della Costa d’Avorio. In Italia da 8 anni, con una parentesi in Spagna dove era impiegato nella raccolta dell’uva, si è mosso tra la Liguria e il Piemonte. Per lui, come per tanti lavoratori stranieri, la migrazione è “doppia”, migrano dal Paese d’origine e poi migrano in Europa o in Italia, seguendo le stagioni di raccolta. Adama in Piemonte ha lavorato in agricoltura e nell’allevamento ed è stato uno dei protagonisti del processo Momo, dal nome di un caporale operante nella zona di Saluzzo per conto di alcune aziende.

Adama – come ha raccontato dal palco del Teatro Piccinni di Bari – ha trovato il coraggio di denunciare, ha trovato la Flai Cgil al proprio fianco. Oggi lavora con un contratto a tempo indeterminato che gli ha dato accesso al permesso di soggiorno di lungo periodo. Pur tra le difficoltà immaginabili, lavora senza essere sfruttato. La sua testimonianza ha contribuito alla condanna in primo grado degli imputati. Un risultato importante per lui e per tanti altri lavoratori e lavoratrici ogni giorno sotto ricatto, mal pagati, costretti a condizioni di lavoro non dignitose.

Articoli correlati

Agricoltura, alla vigilia del voto europeo si ‘semplifica’ la Pac con i datoriali senza consultare i sindacati

Coinu, Flai Cgil: “Gravissime le responsabilità del Commissario Wojciechowski rispetto al tentativo di affossamento del Green Deal” In queste ore Janusz Wojciechowski, Commissario Europeo all’Agricoltura,...

“Radici del passato, sguardi al futuro”, lunedì 8 aprile a Roma l’iniziativa per i vent’anni di Metes

Dal significato odierno della formazione sindacale a quello dell’insegnamento dell’italiano ai lavoratori migranti. Dal valore della ricerca per uno sviluppo sostenibile a quello dello...

Caporalato nelle vigne delle Langhe, Flai Cgil: “Da nord a sud, vitivinicolo sempre più spesso protagonista di cronache di sfruttamento. Situazione intollerabile, intervenire subito”

Guaraldi: “Inaccettabile che prodotti fiore all’occhiello delle produzioni agroalimentari del nostro paese siano macchiati del sangue dei lavoratori e delle lavoratrici” “Il caporalato e lo...