Pasta Zara. Flai Cgil, richiesta incontro con vertici aziendali

Il Tribunale di Treviso ha ammesso Pasta Zara Spa al concordato preventivo in bianco, come chiesto dalla società all’inizio di maggio, ed ha nominato tre commissari incaricati di elaborare un piano industriale e di gestione delle esposizioni verso i creditori.
Il termine ultimo per la presentazione del progetto di salvataggio di Pasta Zara è fissato per il giorno 8 ottobre 2018.
“Come Flai Cgil – dichiara Marco Bermani, Segretario nazionale Flai Cgil – abbiamo fatto richiesta d’incontro con i vertici dell’Azienda per avere un quadro completo della situazione e per garantire la tutela dei diritti di tutti i lavoratori del gruppo, i lavoratori dovranno essere centrali per il ritorno del Gruppo alla normalità. È necessario attivare tutte le iniziative per salvaguardare l’occupazione e l’attività produttiva”.

Articoli correlati

Rinnovo Ccnl cooperazione agricola, si tratta per aumentare diritti e tutele

Fai, Flai e Uila in riunione per il nuovo contratto, in calendario ulteriori confronti in sede tecnica e una plenaria entro il mese di maggio Un...

Agricoltura, alla vigilia del voto europeo si ‘semplifica’ la Pac con i datoriali senza consultare i sindacati

Coinu, Flai Cgil: “Gravissime le responsabilità del Commissario Wojciechowski rispetto al tentativo di affossamento del Green Deal” In queste ore Janusz Wojciechowski, Commissario Europeo all’Agricoltura,...

“Radici del passato, sguardi al futuro”, lunedì 8 aprile a Roma l’iniziativa per i vent’anni di Metes

Dal significato odierno della formazione sindacale a quello dell’insegnamento dell’italiano ai lavoratori migranti. Dal valore della ricerca per uno sviluppo sostenibile a quello dello...