PAC. Interessante iniziativa con De Castro e Patuanelli

 
 
Con la riforma della Pac si creano importanti opportunità di cambiamento per il settore agricolo, secondo quanto illustrato oggi nell’interessante presentazione del report 2021 della Comagri del Parlamento europeo da parte del gruppo S&D nella Commissione. 
“Siamo in una fase positiva che avra’ incidenza per i prossimi anni e importante è stata la collaborazione e il ruolo svolto da Paolo De Castro e dal ministro Patuanelli nel coinvolgimento delle regioni e delle parti sociali”, dichiara Giovanni Mininni, segretario generale della FLAI Cgil. 
“Il percorso è stato faticoso ed abbiamo apprezzato la disponibilità del Gruppo S&D verso le istanze che le organizzazioni sindacali, europee e italiane hanno avanzato sulla clausola sociale e le pratiche sleali in agricoltura”, continua Mininni. “La condizionalita’ sociale è la grande novità di questa Pac. La scelta di anticiparla al 2023 in Italia, confermataci dal ministro Patuanelli, è secondo la FLAI Cgil, il segno del riconoscimento dell’importanza del lavoro e dei lavoratori del settore primario.
L’altro aspetto positivo è l’impegno a sostenere tutti i territori, integrando le risorse PAC con quelle del PNRR. La FLAI Cgil”, continua Mininni, “ha sempre ritenuto che la sinergia tra risorse di diversi fondi europei possa essere un’opportunità di sviluppo importante e duraturo, soprattutto se tali scelte vengono compiute nell’ambito di una visione strategica condivisa del settore primario e del Paese, tenendo conto delle differenze esistenti tra città e aree interne e delle tante diseguaglianze che si producono se vengono affrontate allo stesso modo”.
“Infine”, conclude, “sulle risorse del PNRR il 2022 sarà l’anno di definizione del percorso di spesa e della definizione delle priorità. Ci auguriamo che ci sia il coinvolgimento delle organizzazioni sindacali dei lavoratori, così come è avvenuto sulla Clausola sociale”.
 

Articoli correlati

Forestali, Fai, Flai e Uila illustrano ipotesi di piattaforma per rinnovo Ccnl

E’ stata presentata oggi, al centro congressi Cavour di Roma, l’ipotesi di piattaforma per il rinnovo del Ccnl 2025-2028 degli operai idraulico forestali. Le segreterie...

Flai, Metes, regioni Calabria e Sicilia insieme per salvare le feluche. “Dovrebbero diventare patrimonio dell’Unesco”

Protocollo d’intesa per valorizzare questa tipologia di pesca unica al mondo, le sue antiche origini che arrivano ai giorni nostri, il valore sociale e...

Rinnovo Ccnl Ortofrutta e agrumarie, Guaraldi: «Un risultato importante per tutelare i lavoratori e combattere la precarietà»

«L’accordo per il rinnovo del contratto collettivo nazionale Ortofrutta e agrumarie, che abbiamo siglato nella tarda serata di ieri a Cesena, rappresenta per noi...