HomeComunicatiOPERAI IDRAULICO FORESTALI. CGIL E FLAI, RINNOVARE CCNL E NO A DDL...

OPERAI IDRAULICO FORESTALI. CGIL E FLAI, RINNOVARE CCNL E NO A DDL APPROVATO DA PRIMA COMMISSIONE REGIONE SARDEGNA

“Alla luce dell’entrata in vigore del Testo Unico in materia di foreste e filiere forestali, riteniamo non più rinviabile la convocazione delle organizzazioni sindacali. Dopo la richiesta d’incontro inviata unitariamente al Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali il 27 giugno riteniamo indispensabile un confronto sulle criticità che ormai da troppi anni impediscono ai circa 65.000 lavoratori del comparto forestale di avere il rinnovo del Contratto di lavoro”. Lo dichiarano in una nota congiunta Susanna Camusso, Segretario Generale CGIL e Ivana Galli, Segretaria Generale FLAI CGIL.

“Bisogna riaffermare la centralità del contratto per gli addetti ai lavori di sistemazione idraulico-forestale e idraulico-agraria e per questo motivo non condividiamo il testo del disegno di legge regionale approvato in Prima Commissione della Regione Sardegna, finalizzato alla modifica unilaterale delle condizioni contrattuali dei lavoratori dipendenti dell’Agenzia ‘Forestas’, provvedimenti che rischiano di creare confusione e ulteriori danni al settore. Per questo chiediamo alla Regione Sardegna di non dare seguito al provvedimento”.

“La Cgil – spiegano Camusso e Galli –  considera sbagliata la cancellazione per legge del Contratto nazionale di lavoro dei forestali e ritiene sia un errore il provvedimento approvato in Commissione non solo perché riduce i salari in essere, ma divide i lavoratori e introduce nelle relazioni sindacali una regolamentazione contrattuale diversa e scollegata da quella nazionale”.

“Per dare forza ad un percorso di rilancio delle politiche forestali è necessario ripartire dal riconoscimento del Contratto nazionale come unica fonte di regolazione dei lavoratori del comparto”.

Articoli correlati

Flai Cgil all’assemblea nazionale dei Campi della legalità di Libera

All’Assemblea nazionale dei campi di impegno e formazione sui beni confiscati alla criminalità organizzata ‘E!State Liberi!’, all’Auditorium San Domenico di Roma, Jean-René Bilongo, capo dipartimento legalità Flai Nazionale e presidente dell’Osservatorio Placido Rizzotto, interviene...

Agricoltura. Fiatti: bene PAC Italia, insieme a condizionalità sociale deve creare buona occupazione

“Una buona notizia per il settore agricolo il via libera della Commissione europea al Piano Strategico Nazionale dell'Italia sulla Politica agricola comune (Pac), con un sostegno di oltre 35 miliardi di euro, tra contributi...

MEMORIA 2 Dicembre 1968. I fatti di Avola: la polizia spara sui braccianti

Sono all’undicesimo giorno di sciopero i braccianti siracusani e l’intervento armato della polizia altro non è che il tentativo delle forze agrarie di spezzare il movimento rivendicativo, di dare una lezione a tutti i...

6 e 7 dicembre a Roma seminario finale del progetto Di.Agr.A.M.M.I. di Legalità al centro-nord

In 30 mesi di attività di contrasto al caporalato e allo sfruttamento dei lavoratori migranti in agricoltura, ha aiutato oltre 20mila persone Si terrà il 6 e 7 dicembre 2022 nel Centro Congressi Roma Eventi...

Flai Cgil, altri nove bancali di cibo al Vaticano, solidarietà concreta per chi non arriva a fine mese

L’aumento sempre più marcato delle diseguaglianze, evidenziato da tutti i centri di ricerca, rende indispensabili interventi di solidarietà concreta. Contro vecchie e nuove povertà servono risposte decise, va in questa direzione la consegna da...