HomeComunicatiNasce “Previdenza Cooperativa”

Nasce “Previdenza Cooperativa”

È stato approvato, all’unanimità dalle singole assemblee dei delegati, il progetto di fusione – in attuazione dell’Accordo Interconfederale del 21 febbraio 2017 – tra i fondi della Cooperazione Italiana: Filcoop, Cooperlavoro e Previcooper.
Al nuovo fondo, avranno accesso tutti i lavoratori a cui vengono applicati i contratti nazionali sottoscritti da CGIL, CISL e UIL con Confcooperative, Legacoop e Agci.
Tale fusione darà vita al quinto fondo pensione negoziale per iscritti (circa 112.000) e l’ottavo per patrimonio (circa 1,9 miliardi di euro di attivo), dando maggiore sicurezza in termini di solidità, redditività e sicurezza per i suoi aderenti.
L’obiettivo comune è quello di migliorare i livelli di tutela del risparmio previdenziale degli iscritti ed effettuare una politica di promozione per quei lavoratori non aderenti; Di rilanciare il ruolo del “secondo pilastro pensionistico” riducendo i costi di gestione e favorendo l’investimento nell’economia del paese – garantendo performance migliori – affiancando anche le cooperative nella realizzazione di progetti per lo sviluppo del paese.
A maggio, data presunta per la partenza effettiva del nuovo fondo della cooperazione, chi già è iscritto a Filcoop, Cooperlavoro e Previcooper, sarà automaticamente iscritto a Previdenza Cooperativa – senza alcun costo aggiuntivo – manterrà l’anzianità di iscrizione maturata nei Fondi di origine, i requisiti di partecipazione, il montante delle posizioni individuali e il medesimo comparto di investimento.

Articoli correlati

Flai Cgil all’assemblea nazionale dei Campi della legalità di Libera

All’Assemblea nazionale dei campi di impegno e formazione sui beni confiscati alla criminalità organizzata ‘E!State Liberi!’, all’Auditorium San Domenico di Roma, Jean-René Bilongo, capo dipartimento legalità Flai Nazionale e presidente dell’Osservatorio Placido Rizzotto, interviene...

Agricoltura. Fiatti: bene PAC Italia, insieme a condizionalità sociale deve creare buona occupazione

“Una buona notizia per il settore agricolo il via libera della Commissione europea al Piano Strategico Nazionale dell'Italia sulla Politica agricola comune (Pac), con un sostegno di oltre 35 miliardi di euro, tra contributi...

MEMORIA 2 Dicembre 1968. I fatti di Avola: la polizia spara sui braccianti

Sono all’undicesimo giorno di sciopero i braccianti siracusani e l’intervento armato della polizia altro non è che il tentativo delle forze agrarie di spezzare il movimento rivendicativo, di dare una lezione a tutti i...

6 e 7 dicembre a Roma seminario finale del progetto Di.Agr.A.M.M.I. di Legalità al centro-nord

In 30 mesi di attività di contrasto al caporalato e allo sfruttamento dei lavoratori migranti in agricoltura, ha aiutato oltre 20mila persone Si terrà il 6 e 7 dicembre 2022 nel Centro Congressi Roma Eventi...

Flai Cgil, altri nove bancali di cibo al Vaticano, solidarietà concreta per chi non arriva a fine mese

L’aumento sempre più marcato delle diseguaglianze, evidenziato da tutti i centri di ricerca, rende indispensabili interventi di solidarietà concreta. Contro vecchie e nuove povertà servono risposte decise, va in questa direzione la consegna da...