HomeComunicatiMuore marinaio ventiseienne, Pucillo: “Ennesima tragedia sul lavoro, il governo faccia di...

Muore marinaio ventiseienne, Pucillo: “Ennesima tragedia sul lavoro, il governo faccia di più sulla sicurezza”

L’ennesima tragedia sul lavoro a largo di Pesaro. A perdere la vita un marinaio tunisino di soli ventisei anni, assunto da pochi giorni, colpito a bordo di un peschereccio da un’attrezzatura dell’imbarcazione che si è sganciata improvvisamente. Le indagini faranno il loro corso, ma la Flai Cgil, che è vicina ai familiari del giovane, non può non ricordare che la battaglia per avere maggiore sicurezza sul lavoro, anche in un comparto delicato come quello della pesca, va avanti da molti anni. “Nel 2013, quasi dieci anni fa, avevamo promosso una petizione per fare applicare il Testo unico per la sicurezza sul lavoro anche agli addetti del settore pesca – sottolinea Antonio Pucillo della Flai – visto che il Dlgs 81\2008 prevedeva un decreto attuativo specifico che però veniva rinviato di anno in anno. La pesca è infatti un mondo molto pericoloso, dove c’è scarsa prevenzione, i controlli latitano e la cultura della sicurezza fa fatica ad essere assunta come priorità. Anche in questo settore un’adeguata formazione degli addetti è l’unica strada da percorrere per arginare infortuni, spesso gravi e talvolta mortali”. La locale capitaneria di porto, a cui la magistratura requirente ha affidato le indagini ha già iniziato ad ascoltare l’equipaggio della nave ‘Orca’ per cercare di chiarire la dinamica della tragedia. “Lo stillicidio di omicidi bianchi – conclude Pucillo – impone al governo di farsi carico con sempre maggior attenzione della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro”.

Articoli correlati

Pernigotti. Incontro congiunto al Ministero del lavoro

  Si è svolto questa mattina, in video conferenza, l’esame congiunto, presso il ministero del Lavoro, sulla vertenza Pernigotti al quale hanno partecipato, alla presenza anche del Mise, i rappresentanti nazionali e territoriali di Fai,...

Pesca. Ennesimo incidente mortale conferma la pericolosità del settore. Urgente applicare al comparto norme di sicurezza previste da Testo Unico 81

"La pesca rimane una delle professioni più pericolose al mondo e l'incidente di lunedì scorso, dove un pescatore ha perso la vita nel rovesciamento della vongolara su cui era imbarcato, conferma questo triste primato...

Vertenza BuCastelli – Alival. Fai, Flai, Uila: sciopero riuscito, dai lavoratori un segnale forte

“Sciopero riuscito oggi nei vari siti del gruppo BuCastelli – Alival a fronte della annunciata chiusura degli stabilimenti di Ponte Buggianese, Reggio Calabria e degli esuberi a Santa Rita. Forte il segnale arrivato dai...

Nel Gran Ghetto di Foggia tragedia annunciata, necessario agire su alloggi e trasporti

“Ancora, l’ennesima una tragedia annunciata, ancora una morte che poteva essere evitata se fossero messe in atto misure di accoglienza adeguate e se i lavoratori stranieri fossero in condizione di ricevere paghe adeguate”. Così...

Accordo integrativo Bat. Fai, Flai e Uila: “Misure innovative per sostenere le famiglie e contrastare l’inflazione”

Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil commentano con soddisfazione il nuovo accordo integrativo, per il quadriennio 2022-2025, sottoscritto con Bat, British American Tobacco Italia “che prevede misure di contrasto all’inflazione, in sostegno alle famiglie che...