Lavoro, nasce Ebnci, ente bilaterale nazionale consorzi irrigui

I lavoratori e le lavoratrici dei Consorzi di bonifica e di miglioramento fondiario avranno un proprio ente bilaterale di riferimento. A darne notizia in una nota congiunta sono il sindacato dei Consorzi (SNEBI) e i sindacati dei lavoratori agricoli (FAI-CISL, FLAI-CGIL, FILBI-UIL).

La nascita dell’Ente Bilaterale Nazionale Consorzi Irrigui (EBNCI) annunciata dalle parti sociali era prevista dal rinnovo, lo scorso maggio, del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL) per i dipendenti dei Consorzi di bonifica e di miglioramento fondiario. Tra i compiti dell’Ente: organizzare e gestire attività e servizi bilaterali in tema di welfare e integrazione al reddito, individuati dal contratto nazionale o da appositi accordi stipulati dalle parti, intervenendo, in particolare, attraverso strumenti accessori nei casi di ristrutturazione aziendale o di ricambio generazionale; favorire e promuovere la piena occupazione anche attraverso iniziative finalizzate a rilevare i fabbisogni formativi; partecipare alle attività eventualmente previste nell’istituenda “Giornata per la salute e la sicurezza sul lavoro”; prevedere eventuali ulteriori prestazioni, anche a carattere sociale, a sostegno dei lavoratori e lavoratrici della bonifica; realizzare un confronto permanente sui temi dello sviluppo, dell’occupazione e della competitività; promuovere e sostenere, con le opportune iniziative, il potenziamento delle attività bilaterali anche per migliorare il dialogo sociale tra le parti e per il consolidamento, nonché lo sviluppo delle potenzialità del settore nel suo complesso; promuovere le relazioni sindacali e l’applicazione della contrattazione collettiva.

L’Assemblea del nuovo Ente è composta in maniera paritetica da 12 rappresentanti delle organizzazioni istitutive: 6 designati da quella datoriale ed altrettanti dai sindacati. L’Assemblea elegge, al proprio interno, il Presidente ed il Vicepresidente dell’Ente, alternativamente su proposta dell’organizzazione datoriale e delle organizzazioni sindacali dei lavoratori. Spetta altresì all’Assemblea nominare il Comitato di Gestione e i componenti effettivi del Collegio Sindacale. Il Presidente ed il Vicepresidente dell’Ente ricoprono analogo ruolo anche nel Comitato di Gestione, organismo composto inoltre da 2 componenti nominati dall’Assemblea su proposta dell’organizzazione datoriale ed altrettanti su proposta delle organizzazioni sindacali.

Esprimono viva soddisfazione per il raggiungimento dell’obiettivo i sottoscrittori dell’atto costitutivo, Massimo Gargano per lo SNEBI, Raffaella Buonaguro per la FAI-CISL, Silvia Spera per la FLAI-CGIL e Gabriele De Gasperis per la FILBI-UIL: “Per il settore è una nuova importante ed utile innovazione in quanto l’istituzione di questo organismo paritetico, che può intervenire per garantire prestazioni aggiuntive nelle sue fasi del rapporto lavorativo, rappresenta un’opportunità per tutti i soggetti coinvolti”.

L’EBNCI avrà sede a Roma, presso l’ENPAIA, Ente Nazionale di Previdenza per gli Addetti e per gli Impiegati in Agricoltura.

Articoli correlati

Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil, aperte trattative per il rinnovo Ccnl Confapi-Unionalimentari 

Si sono aperte oggi, presso la sede di Confapi, a Roma, le trattative tra Fai, Flai, Uila e Unionalimentari-Confapi per il rinnovo del contratto...

Lavoro, siglato accordo di rinnovo Ccnl artigianato area alimentazione e panificazione

E’ stato sottoscritto oggi a Roma, nella sede di Confartigianato, da Fai Cisl, Flai Cgil, Uila Uil, Confartigianato, CNA, Casartigiani e Claai, l’accordo di rinnovo del Ccnl artigianato area...

Flai Cgil: “Il Commissario per superare i ghetti c’è, adesso si usino i fondi del Pnrr per cancellare questa vergogna”

Jean René Bilongo, presidente Osservatorio Placido Rizzotto: “Al Prefetto Falco chiediamo un incontro urgente, nell’interesse delle decine di migliaia di donne e uomini costretti...