HomeComunicatiKnorr. Palazzoli, per i lavoratori il prezzo più caro, Unilever ritiri i...

Knorr. Palazzoli, per i lavoratori il prezzo più caro, Unilever ritiri i licenziamenti e Governo ci convochi

“Quello che sta accedendo allo stabilimento Knorr di Sanguinetto è l’ennesimo colpo ai lavoratori e alle lavoratrici del nostro Paese, che, a fronte dei sacrifici cui vengono quotidianamente chiamati, seguitano a pagare il prezzo più caro. Solo un anno fa a Sanguinetto sono sati persi 30 posti di lavoro, una misura che ci avevano detto necessaria per mantenere attivo lo stabilimento, pur con un maggiore carico di lavoro per tutti gli altri lavoratori. Poi Unilever, improvvisamente, comunica che la produzione del dado Knorr verrà delocalizzata in Portogallo con il conseguente licenziamento di 76 persone, cui si aggiungono circa 40 lavoratori stagionali che non verranno più richiamati”. Lo dichiara Sara Palazzoli, Segretaria nazionale Flai Cgil.
“Si seguita con azioni unilaterali dell’azienda alla quale oggi torniamo a chiedere con forza quale sia il Piano di investimenti in Italia e quali le prospettive per il futuro dello stabilimento di Sanguinetto. Certo per noi il punto di partenza deve essere il ritiro dei 76 licenziamenti”.
“Anche al Governo – prosegue Palazzoli – chiediamo un intervento deciso su quella che è l’ennesima crisi del Paese e del lavoro che seguita a non esserci, o ad essere sempre più precario e sfruttato; un intervento che tuteli veramente lavoratrici e lavoratori senza spot o false promesse. Chiediamo che quanto prima il Governo convochi le parti per contribuire a trovare una soluzione che tuteli i posti di lavoro e la dignità e i diritti dei lavoratori”.

Articoli correlati

Pernigotti, nuovo incontro al Mise. Fai, Flai e Uila: disponibili ad esaminare un nuovo piano industriale con tempistiche e risorse certe

Si è svolta questa mattina, in video conferenza, una nuova riunione convocata presso il ministero dello sviluppo economico, sulla vertenza Pernigotti alla quale hanno partecipato oltre ai rappresentanti nazionali e territoriali di Fai, Flai...

Pernigotti. Incontro congiunto al Ministero del lavoro

  Si è svolto questa mattina, in video conferenza, l’esame congiunto, presso il ministero del Lavoro, sulla vertenza Pernigotti al quale hanno partecipato, alla presenza anche del Mise, i rappresentanti nazionali e territoriali di Fai,...

Pesca. Ennesimo incidente mortale conferma la pericolosità del settore. Urgente applicare al comparto norme di sicurezza previste da Testo Unico 81

"La pesca rimane una delle professioni più pericolose al mondo e l'incidente di lunedì scorso, dove un pescatore ha perso la vita nel rovesciamento della vongolara su cui era imbarcato, conferma questo triste primato...

Vertenza BuCastelli – Alival. Fai, Flai, Uila: sciopero riuscito, dai lavoratori un segnale forte

“Sciopero riuscito oggi nei vari siti del gruppo BuCastelli – Alival a fronte della annunciata chiusura degli stabilimenti di Ponte Buggianese, Reggio Calabria e degli esuberi a Santa Rita. Forte il segnale arrivato dai...

Nel Gran Ghetto di Foggia tragedia annunciata, necessario agire su alloggi e trasporti

“Ancora, l’ennesima una tragedia annunciata, ancora una morte che poteva essere evitata se fossero messe in atto misure di accoglienza adeguate e se i lavoratori stranieri fossero in condizione di ricevere paghe adeguate”. Così...