Incidenti sul lavoro: inaccettabile piangere un’altra vittima 

E’ successo ancora, un altro omicidio bianco. Un ragazzo di 22 anni originario dello Sri Lanka è morto a Lesignano de’ Bagni, in provincia di Parma. Lavorava in un salumificio, è rimasto schiacciato da un macchinario che stava cercando di riavviare. Sulla tragedia è già stata aperta un’inchiesta dalla locale procura della Repubblica. “Inaccettabile che si debba assistere a un continuo stillicidio di morti e incidenti gravi sul lavoro – dichiarano Tina Balì e Andrea Gambillara della Flai Cgil – E’ da tempo che chiediamo un’adeguata formazione dei lavoratori e meccanismi di prevenzione da parte delle aziende per far sì che non si debba piangere operai come questo ragazzo di poco più di vent’anni. La rincorsa al massimo profitto, con l’abbattimento dei costi per la sicurezza non si può tollerare”. L’azienda nella quale lavorava il giovane operaio, la Real Italy Food Spa, che fa parte del gruppo Simonini di Modena, è definita sul portale societario ‘gioiello di tecnologia e innovazione industriale’ e ‘fiore all’occhiello della potenza produttiva del gruppo’. 

Articoli correlati

Agricoltura, alla vigilia del voto europeo si ‘semplifica’ la Pac con i datoriali senza consultare i sindacati

Coinu, Flai Cgil: “Gravissime le responsabilità del Commissario Wojciechowski rispetto al tentativo di affossamento del Green Deal” In queste ore Janusz Wojciechowski, Commissario Europeo all’Agricoltura,...

“Radici del passato, sguardi al futuro”, lunedì 8 aprile a Roma l’iniziativa per i vent’anni di Metes

Dal significato odierno della formazione sindacale a quello dell’insegnamento dell’italiano ai lavoratori migranti. Dal valore della ricerca per uno sviluppo sostenibile a quello dello...

Caporalato nelle vigne delle Langhe, Flai Cgil: “Da nord a sud, vitivinicolo sempre più spesso protagonista di cronache di sfruttamento. Situazione intollerabile, intervenire subito”

Guaraldi: “Inaccettabile che prodotti fiore all’occhiello delle produzioni agroalimentari del nostro paese siano macchiati del sangue dei lavoratori e delle lavoratrici” “Il caporalato e lo...