HomeComunicatiGruppo Nestlé in Italia: esteso a 3 mesi congedo paternità. Flai Cgil,...

Gruppo Nestlé in Italia: esteso a 3 mesi congedo paternità. Flai Cgil, accordo innovativo

Nestlé e le Organizzazioni Sindacali FAI CISL, FLAI CGIL e UILA UIL hanno sottoscritto un accordo che istituisce la “Nestlé Baby Leave”, cioè un congedo retribuito di 3 mesi (12 settimane consecutive) di cui potrà usufruire il papà lavoratore o il secondo caregiver in occasione della nascita di un figlio o dell’adozione di un minore.

“Una buona notizia per lavoratrici e lavoratori. L’accordo, che vede un investimento importante di un milione di euro all’anno, è frutto anche del buon sistema di relazioni sindacali costruito negli anni. Con questo accordo si pone grande attenzione ai temi della genitorialità condivisa, della conciliazione dei tempi vita e di lavoro, delle pari opportunità dentro e fuori il contesto lavorativo”. Lo dichiarano Sara Palazzoli, Segretaria Flai Cgil nazionale e Angelo Paolella della Flai Cgil nazionale.

“Il nuovo congedo avrà assicurata l’erogazione di tutti gli elementi retributivi e rappresenta un importante passo in avanti rispetto ai dieci giorni previsti attualmente dalla legislazione italiana. Si tratta di una intesa innovativa che guarda al futuro e che auspichiamo possa essere presa ad esempio da tutta la contrattazione collettiva nazionale. Auspichiamo – concludono Palazzoli e Paolella – che questo accordo possa avviare una discussione nel Paese su come sono inadeguati i servizi e la nostra legislazione in tema di genitorialità e di sostegno alle nascite. Secondo l’Istat nel 2050 il rapporto tra giovani e anziani sarà di 1 a 3. Solo invertendo questo trend possiamo davvero guardare al futuro”.

Per approfondire:

2_Nestlé_CS_Congedo paternità_DRAT 4.3.22[4] (1)

Articoli correlati

Agricoltura. Fiatti: bene PAC Italia, insieme a condizionalità sociale deve creare buona occupazione

“Una buona notizia per il settore agricolo il via libera della Commissione europea al Piano Strategico Nazionale dell'Italia sulla Politica agricola comune (Pac), con un sostegno di oltre 35 miliardi di euro, tra contributi...

MEMORIA 2 Dicembre 1968. I fatti di Avola: la polizia spara sui braccianti

Sono all’undicesimo giorno di sciopero i braccianti siracusani e l’intervento armato della polizia altro non è che il tentativo delle forze agrarie di spezzare il movimento rivendicativo, di dare una lezione a tutti i...

6 e 7 dicembre a Roma seminario finale del progetto Di.Agr.A.M.M.I. di Legalità al centro-nord

In 30 mesi di attività di contrasto al caporalato e allo sfruttamento dei lavoratori migranti in agricoltura, ha aiutato oltre 20mila persone Si terrà il 6 e 7 dicembre 2022 nel Centro Congressi Roma Eventi...

Flai Cgil, altri nove bancali di cibo al Vaticano, solidarietà concreta per chi non arriva a fine mese

L’aumento sempre più marcato delle diseguaglianze, evidenziato da tutti i centri di ricerca, rende indispensabili interventi di solidarietà concreta. Contro vecchie e nuove povertà servono risposte decise, va in questa direzione la consegna da...

Agricoltura: BioAs e Osservatorio Placido Rizzotto insieme per contrastare concretamente il caporalato e ogni forma di sfruttamento

Per fermare il caporalato e lo sfruttamento in agricoltura le leggi sono importanti ma ci vogliono azioni concrete.  L’accordo siglato ieri tra l’Osservatorio Placido Rizzotto e BioAs (Associazione Nazionale Bio Agricoltura Sociale), va proprio in...