HomeComunicatiGruppo AMI. Sindacati, sulla stampa più dettagli di quelli forniti al tavolo...

Gruppo AMI. Sindacati, sulla stampa più dettagli di quelli forniti al tavolo istituzionale

“Nel pomeriggio di lunedì 28 dicembre si è tenuta in modalità telematica, presso il MISE, una riunione del tavolo di crisi per il gruppo AMI (acque minerali d’Italia). Durante l’incontro, l’azienda ha confermato di aver presentato il piano concordatario al tribunale di Milano la notte del 23 dicembre. A fronte delle richieste avanzate, sia dalle Organizzazioni Sindacali che dalle istituzioni presenti, l’azienda si è limitata ad una sommaria descrizione, rinviando l’illustrazione dei dettagli del piano concordatario dopo l’approvazione da parte del tribunale, che dovrebbe avvenire tra il 14 e il 21 gennaio. Le segreterie nazionali di Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil, si dichiarano dunque sconcertate nell’apprendere dagli organi di stampa notizie più complete e dettagliate di quelle fornite dall’azienda al tavolo istituzionale, in particolare sul piano di risanamento che prevede ‘l’uscita di 80 unità da concordare con i sindacati e il Mise’”.
Lo dichiarano in una nota Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil.
“Tale atteggiamento – prosegue la nota dei sindacati – è irrispettoso del tavolo istituzionale e dei soggetti che lo compongono, che stanno chiedendo da mesi i dettagli del piano industriale per il rilancio del gruppo per dare risposte a centinaia di lavoratori e alle loro famiglie. Pertanto, sollecitiamo la convocazione da parte dell’azienda per arrivare alla presentazione del piano industriale”.

 

Articoli correlati

Flai Cgil all’assemblea nazionale dei Campi della legalità di Libera

All’Assemblea nazionale dei campi di impegno e formazione sui beni confiscati alla criminalità organizzata ‘E!State Liberi!’, all’Auditorium San Domenico di Roma, Jean-René Bilongo, capo dipartimento legalità Flai Nazionale e presidente dell’Osservatorio Placido Rizzotto, interviene...

Agricoltura. Fiatti: bene PAC Italia, insieme a condizionalità sociale deve creare buona occupazione

“Una buona notizia per il settore agricolo il via libera della Commissione europea al Piano Strategico Nazionale dell'Italia sulla Politica agricola comune (Pac), con un sostegno di oltre 35 miliardi di euro, tra contributi...

MEMORIA 2 Dicembre 1968. I fatti di Avola: la polizia spara sui braccianti

Sono all’undicesimo giorno di sciopero i braccianti siracusani e l’intervento armato della polizia altro non è che il tentativo delle forze agrarie di spezzare il movimento rivendicativo, di dare una lezione a tutti i...

6 e 7 dicembre a Roma seminario finale del progetto Di.Agr.A.M.M.I. di Legalità al centro-nord

In 30 mesi di attività di contrasto al caporalato e allo sfruttamento dei lavoratori migranti in agricoltura, ha aiutato oltre 20mila persone Si terrà il 6 e 7 dicembre 2022 nel Centro Congressi Roma Eventi...

Flai Cgil, altri nove bancali di cibo al Vaticano, solidarietà concreta per chi non arriva a fine mese

L’aumento sempre più marcato delle diseguaglianze, evidenziato da tutti i centri di ricerca, rende indispensabili interventi di solidarietà concreta. Contro vecchie e nuove povertà servono risposte decise, va in questa direzione la consegna da...