“Abbiamo sottoscritto un accordo che offre agli oltre 2.000 lavoratori di Granarolo e Zeroquattro, oltre ad un aumento del salario variabile, importanti novità in tema di conciliazione tempi di vita lavoro, sicurezza e appalti.”

Lo affermano Attilio Cornelli, Mauro Macchiesi e Gabriele De Gasperis, segretari nazionali di Fai, Flai e Uila, annunciando il rinnovo dell’accordo di gruppo Granarolo e Zeroquattro, scaduto il 31/12/2017, sottoscritto nella tarda serata di giovedì 26 luglio 2018.

“L’intesa prevede un premio variabile di 9.980 € nel quadriennio (2.390 nel 2018, 2.460 nel 2019, 2.530 nel 2020, 2.600 nel 2021), che a regime porterà ad un aumento di 700 € rispetto a quanto previsto dall’ultimo integrativo.”
Tra le novità, il riconoscimento di 16 ore di permessi retribuiti per le malattie del figlio di età non superiore a 12 anni; 1 giornata di permesso retribuito in più a favore del genitore per patologie di particolare gravità riguardanti il figlio

“Nonostante un contesto economico ancora difficile del settore lattiero caseario siamo riusciti a rinnovare l’accordo integrativo in tempi ragionevoli e con soddisfazione reciproca delle parti, confermando l’importante sistema di relazioni sindacali tra Fai, Flai, Uila e il gruppo” proseguono i sindacalisti.
“Gli investimenti nei siti, insieme all’ampliamento del lavoro agricolo di qualità, confermano l’impegno di Granarolo nel sostenere la filiera sia sul versante delle produzioni che sui prodotti made in Italy”.