HomeComunicatiFroneri Parma. Macchiesi, nessun passo avanti ad incontro odierno, il 26 si...

Froneri Parma. Macchiesi, nessun passo avanti ad incontro odierno, il 26 si va al Mise

“Oggi si è tenuto il secondo incontro previsto dalla procedura di licenziamento collettivo di Froneri – azienda partecipata Nestlè e Eskigel – dello Stabilimento di Parma, che prevede il licenziamento di 120 dipendenti di cui 112 a Parma e 8 presso gli uffici di Milano. L’incontro ha dato esito negativo per l’atteggiamento di chiusura dell’azienda a qualsiasi proposta delle Organizzazioni Sindacali e delle RSU di modifica del piano industriale di Gruppo e di un piano sociale che prevede il ricorso agli ammortizzatori sociali e di ricollocazione del Personale”. Lo ha dichiarato Mauro Macchiesi, Segretario nazionale Flai Cgil, al termine dell’incontro odierno con Froneri, Gruppo che in Italia conta due stabilimenti a Parma e Ferentino (Fr), dove si fanno prodotti a marchio Antica Gelateria del Corso e Motta, ed un terzo a Terni, per Eskigel, dove si lavorano prodotti a marchio della grande distribuzione.
“Un atteggiamento questo di Froneri – ha proseguito Macchiesi – al di fuori delle tradizioni degli accordi sindacali del settore ed in linea con le peggiori logiche padronali”.
“Il 26 ottobre – ha concluso Macchiesi – si terrà un incontro al Ministero dello Sviluppo Economico, in quella sede chiediamo al Ministero un intervento per far recedere l’azienda da questo atteggiamento e ci auguriamo che anche le associazioni imprenditoriali del settore riflettano su comportamenti ed atteggiamenti che introducono nel settore elementi di concorrenza sleale in una corsa al ribasso delle condizioni di lavoro che poco hanno a che vedere con le produzioni di qualità del settore del food nel nostro Paese”.

Articoli correlati

Vertenza BuCastelli – Alival. Fai, Flai, Uila: sciopero riuscito, dai lavoratori un segnale forte

“Sciopero riuscito oggi nei vari siti del gruppo BuCastelli – Alival a fronte della annunciata chiusura degli stabilimenti di Ponte Buggianese, Reggio Calabria e degli esuberi a Santa Rita. Forte il segnale arrivato dai...

Nel Gran Ghetto di Foggia tragedia annunciata, necessario agire su alloggi e trasporti

“Ancora, l’ennesima una tragedia annunciata, ancora una morte che poteva essere evitata se fossero messe in atto misure di accoglienza adeguate e se i lavoratori stranieri fossero in condizione di ricevere paghe adeguate”. Così...

Accordo integrativo Bat. Fai, Flai e Uila: “Misure innovative per sostenere le famiglie e contrastare l’inflazione”

Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil commentano con soddisfazione il nuovo accordo integrativo, per il quadriennio 2022-2025, sottoscritto con Bat, British American Tobacco Italia “che prevede misure di contrasto all’inflazione, in sostegno alle famiglie che...

Siccità. Flai Cgil: “Di fronte ai cambiamenti climatici necessarie risposte all’altezza”

“La siccità provocata dagli ormai inarrestabili cambiamenti climatici sta mettendo a durissima prova l’intero settore dell’agroindustria, con ricadute sull’occupazione e un forte impatto sul lavoro”, osservano Tina Balì e Davide Fiatti, segreteria nazionale della...

Lavoro e sicurezza. Flai Cgil, bene ordinanza Emiliano per lavoratori all’aperto

“Bene l’ordinanza emanata dal presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, che, a fronte dello straordinario caldo di questi giorni, ha vietato il lavoro all’aperto e al sole dalle ore 12.30 alle 16 fino al...