Forestali, prosegue la mobilitazione per ottenere il rinnovo Ccnl del settore

Si è svolto questa mattina (14 sett.) , a Roma, di fronte alla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, il presidio organizzato dai sindacati Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil per protestare contro l’ennesimo stallo della trattativa per il rinnovo del contratto collettivo nazionale degli operai idraulico forestali, scaduto nel lontano 2012. 

La trattativa, dopo la definizione di tutti gli aspetti normativi ed economici del nuovo contratto, raggiunta il 4 agosto scorso insieme alla parte datoriale pubblica e privata, ha subìto un nuovo rinvio a causa della necessità di approfondimento da parte della Conferenza delle Regioni e del Mipaaf per chiarire definitivamente la titolarità alla firma del Ccnl per gli addetti ai lavori di sistemazione idraulico-forestale e idraulico-agraria, dipendenti dalle Regioni.

I segretari nazionali di Fai Cisl Raffaella Buonaguro, Flai Cgil Davide Fiatti e Uila Uil Giorgio Carra sono stati ricevuti dalla segretaria generale della Conferenza delle Regioni e delle province autonome Dott.ssa Alessia Grillo, con la quale sono state chiarite le iniziative parlamentari in atto per consentire alla parte pubblica la sottoscrizione del contratto dei forestali. 

Resta confermato il presidio di giovedì, a Roma, davanti al Ministero per le politiche agricole per ottenere il definitivo rinnovo del Ccnl, che interessa circa 65.000 lavoratori.

Articoli correlati

Agricoltura, alla vigilia del voto europeo si ‘semplifica’ la Pac con i datoriali senza consultare i sindacati

Coinu, Flai Cgil: “Gravissime le responsabilità del Commissario Wojciechowski rispetto al tentativo di affossamento del Green Deal” In queste ore Janusz Wojciechowski, Commissario Europeo all’Agricoltura,...

“Radici del passato, sguardi al futuro”, lunedì 8 aprile a Roma l’iniziativa per i vent’anni di Metes

Dal significato odierno della formazione sindacale a quello dell’insegnamento dell’italiano ai lavoratori migranti. Dal valore della ricerca per uno sviluppo sostenibile a quello dello...

Caporalato nelle vigne delle Langhe, Flai Cgil: “Da nord a sud, vitivinicolo sempre più spesso protagonista di cronache di sfruttamento. Situazione intollerabile, intervenire subito”

Guaraldi: “Inaccettabile che prodotti fiore all’occhiello delle produzioni agroalimentari del nostro paese siano macchiati del sangue dei lavoratori e delle lavoratrici” “Il caporalato e lo...