HomeComunicatiFiliera pomodoro. Comunicato Fai -Flai - Uila

Filiera pomodoro. Comunicato Fai -Flai – Uila

 

“Ingiustificati e strumentali gli attacchi di certa stampa sull’eticità delle filiere agroalimentari italiane, con riferimento particolare a un comparto di eccellenza come quello del pomodoro. In questi anni, grazie alle denunce e alle proposte del sindacato, alcune di queste divenute legge come nel caso della 199/2016, è cresciuta la consapevolezza nel mondo delle imprese agroalimentari della necessità di rimuovere qualsiasi cono d’ombra legato allo sfruttamento del lavoro nelle filiere agroalimentari”.
Lo affermano, in un comunicato unitario, i segretari generali di Fai-Cisl, Flai-Cgil e Uila-Uil Luigi Sbarra, Ivana Galli e Stefano Mantegazza.
“I sindacati di categoria – aggiungono – hanno lavorato non solo ai tavoli istituzionali, ma anche attraverso la contrattazione nazionale e di secondo livello, con grandi progressi nelle relazioni industriali, nel controllo degli appalti, nella sicurezza e qualità del lavoro. Azione che ha portato anche a importanti risultati in materia di controlli e redazione di protocolli e disciplinari improntati alla certificazione della qualità ed eticità del lavoro lungo tutta la filiera produttiva, dalla terra alla tavola. In questo lavoro, abbiamo trovato tanta condivisione da parte delle associazioni di settore e da parte di molte aziende nel comparto, a partire da Conserve Italia, Mutti e La Doria”.
“Molta la strada fatta, e ancora tanti obiettivi da raggiungere: il prossimo 13 novembre il coordinamento nazionale RSU di Conserve Italia varerà la piattaforma per il rinnovo dell’integrativo di Gruppo che contiene molte richieste importanti, tra le quali l’impegno contrattuale a incentivare l’iscrizione alla Rete del Lavoro Agricolo di Qualità delle aziende agricole che conferiscono i loro prodotti a Conserve Italia”, concludono i leader di Fai, Flai e Uila.

Articoli correlati

Tina Balì, Flai Cgil: “Mancano i fondi per la difesa del suolo, la manovra non risponde alle esigenze del paese”

Il consumo del suolo continua ad aumentare, nel 2021 la media è stata di 19 ettari persi al giorno, il valore più alto degli ultimi 10 anni, secondo i dati dell'Ispra. Tina Balì, segretaria...

Flai Cgil all’assemblea nazionale dei Campi della legalità di Libera

All’Assemblea nazionale dei campi di impegno e formazione sui beni confiscati alla criminalità organizzata ‘E!State Liberi!’, all’Auditorium San Domenico di Roma, Jean-René Bilongo, capo dipartimento legalità Flai Nazionale e presidente dell’Osservatorio Placido Rizzotto, interviene...

Agricoltura. Fiatti: bene PAC Italia, insieme a condizionalità sociale deve creare buona occupazione

“Una buona notizia per il settore agricolo il via libera della Commissione europea al Piano Strategico Nazionale dell'Italia sulla Politica agricola comune (Pac), con un sostegno di oltre 35 miliardi di euro, tra contributi...

MEMORIA 2 Dicembre 1968. I fatti di Avola: la polizia spara sui braccianti

Sono all’undicesimo giorno di sciopero i braccianti siracusani e l’intervento armato della polizia altro non è che il tentativo delle forze agrarie di spezzare il movimento rivendicativo, di dare una lezione a tutti i...

6 e 7 dicembre a Roma seminario finale del progetto Di.Agr.A.M.M.I. di Legalità al centro-nord

In 30 mesi di attività di contrasto al caporalato e allo sfruttamento dei lavoratori migranti in agricoltura, ha aiutato oltre 20mila persone Si terrà il 6 e 7 dicembre 2022 nel Centro Congressi Roma Eventi...