HomeComunicatiFerrero, siglato accordo sul premio legato ad obiettivi anno 2021/2022

Ferrero, siglato accordo sul premio legato ad obiettivi anno 2021/2022

la Direzione Aziendale Ferrero si è incontrata con le Organizzazioni Sindacali nazionali di Fai-Cisl, Flai-Cgil, Uila-Uil; hanno partecipato all’incontro, in modalità videoconferenza, i delegati del Coordinamento sindacale Ferrero delle RSU e delle Rappresentanze Sindacali della Rete Commerciale nonché le segreterie territoriali di tutte le sedi interessate del territorio nazionale.
 
L’incontro, previsto dal contratto collettivo nazionale di lavoro, ha consentito a tutti i partecipanti di analizzare gli andamenti di mercato, le prospettive produttive aziendali, i programmi di investimento per gli stabilimenti e le unità aziendali italiane, le tendenze occupazionali nonché le iniziative attuate nell’ambito Salute e Sicurezza.
 
Un focus specifico è stato fatto sull’implementazione dei progetti previsti dal vigente Accordo Integrativo Aziendale con particolare riferimento alla Banca Ore Solidale e ai Servizi alle Persone (flexible benefits). Inoltre, sulla base di quanto convenuto nel vigente Accordo Integrativo Aziendale, nel corso dell’incontro si sono esaminati gli andamenti gestionali aziendali e si è determinata la cifra del Premio Legato ad Obiettivi per l’esercizio 2021/2022.
 
L’importo massimo raggiungibile, per l’anno in corso, è di Euro 2.450,00 lordi ed è determinato dall’andamento di due parametri: il risultato economico, unico per tutta l’azienda (che concorre a determinare il 30% del premio), e il risultato gestionale (70% del premio) legato all’andamento specifico di ogni stabilimento/area.
 
I premi risultano quindi differenti nelle varie sedi e precisamente:
ALBA euro 2.383,93 lordi
AREE E DEPOSITI euro 2.289,61 lordi
BALVANO euro 2.403,94 lordi
POZZUOLO euro 2.421,09 lordi
S. ANGELO euro 2.401,08 lordi
 
STAFF euro 2.382,08 lordi
 
Le somme sopra indicate verranno erogate con le competenze del mese di ottobre 2022 così come previsto dal vigente accordo integrativo aziendale. Inoltre, a partire dall’esercizio in corso, sarà possibile convertire una parte del Premio Legato agli Obiettivi in servizi alle persone (flexible benefits) tramite apposita piattaforma on line già operativa.
Nello specifico i dipendenti potranno, su base volontaria, convertire annualmente un importo a scelta tra 300 Euro, 500 Euro o 700 Euro del PLO.
 
A fini indicativi il paniere welfare prevede molteplici agevolazioni che possono essere catalogate negli ambiti famiglia (es. istruzione, cura dei figli, assistenza anziani), servizi vari (es. abbonamenti trasporti, pagamento rata passiva dei mutui), tempo libero (sport, viaggi, cultura), assistenza sanitaria (visite specialistiche, esami di laboratorio, check up) e previdenza complementare.
 
L’Azienda e le Organizzazioni sindacali Fai-Cisl, Flai-Cgil e Uila-Uil, riconoscendo il ruolo strategico di consolidate e proficue relazioni industriali, esprimono congiuntamente piena soddisfazione per i risultati conseguiti e per i progetti avviati che pongono al centro l’importanza dei legami sociali, l’attenzione e la tutela delle persone.

Articoli correlati

Il contributo della Flai nel nuovo carico di aiuti Cgil per l’Ucraina

È partito un nuovo carico di aiuti destinato all’Ucraina, alle donne e agli uomini ucraini che sono le vere vittime del conflitto. La campagna promossa dalla CGIL in questi  terribili mesi di guerra ha...
mobilitazione-31-marzo

Agecontrol, sindacati: L’azienda chiude la porta alla trattativa con i lavoratori

Fai-Cisl, Flai-Cgil, Uila-Uil: “Ingiustificabile assenza dell’azienda all’appuntamento con le organizzazioni sindacali per la chiusura delle trattative, ora il Ministero intervenga” Le organizzazioni sindacali FAI Cisl, FLAI Cgil e UILA Uil esprimono con una nota il...

Governo, Pucillo: “Sì a ministero del mare, l’importante è che non sia una facciata o in pochi anni il settore sparirà”

L’intervista di Roberta Lanzara AdnKronos al responsabile del dipartimento pesca Flai Cgil Sì all'istituzione di un Ministero del Mare: "E' una richiesta che avanziamo da anni per risanare un settore al collasso attraverso l'intervento su...

Pesca. Al via il primo ottobre Campagna malattie professionali dei pescatori

La Flai Cgil il 1 ottobre darà il via alla Campagna Malattie professionali nel settore pesca, nell’ambito del Progetto Pesca,Programma Nazionale Triennale della Pesca e dell’Acquacoltura 2022-2024 adottato con D.M. del Ministro delle Politiche...

Sindacati Effat a Torino per creare un’Europa più equa

Al centro di formazione internazionale di Torino, prove di contaminazione fra i sindacati che aderiscono all’Effat, la federazione europea che raccoglie le organizzazioni delle lavoratrici e dei lavoratori del settore alimentare, agricolo, turistico e...