Bene su formazione, salute e sicurezza, politiche di genere, conciliazione tempi vita lavoro

“Il rinnovo del contratto di secondo livello del Gruppo Ferrarelle, che è stato siglato e valido per il triennio 2019/2021, è un importante risultato per i lavoratori e le lavoratrici che hanno partecipato con la loro passione ed i loro sforzi ai successi dell’azienda.
L’integrativo di Gruppo è il risultato di un lavoro congiunto fra le segreterie nazionali e tutto il coordinamento nazionale, costituito dalle Organizzazioni Sindacali territoriali e dalle RSU dei siti di Riardo e Boario”. Lo dichiara la Flai Cgil nazionale in una nota.
“L’accordo – spiega la nota – pone molta attenzione al tema delle politiche di genere e alla conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. Un lavoro sempre più stringente su salute e sicurezza, con ulteriori otto ore per la formazione degli RLS e maggiore confronto con i lavoratori e le lavoratrici sulla prevenzione. Capitolo centrale è quello della Formazione, mirato ad incrementare le professionalità dei lavoratori e quindi il miglioramento e l’accrescimento delle performance aziendali, con particolare attenzione ai temi dell’innovazione tecnologica e della digitalizzazione”.
“Il premio di risultato – conclude la nota – parametrato al terzo livello, prevede un incremento di 210 euro, con un montante di 445 euro e un totale di 7100 euro nel triennio. L’integrativo mette in evidenza l’importanza le relazioni sindacali ed è la dimostrazione di come il ruolo della contrattazione integrata, di Gruppo e di Sito, permetta il miglioramento delle condizioni economiche e lavorative delle lavoratrici e lavoratori”.