HomeComunicatiEridania Italia. Dopo acquisizione, necessario mantenere perimetro occupazionale

Eridania Italia. Dopo acquisizione, necessario mantenere perimetro occupazionale

Fai, Flai e Uila hanno seguito con grande attenzione il recente accordo raggiunto tra il Gruppo Maccaferri e la Cristal Union che ha visto la società francese, passare dal 49% al 100% della proprietà di Eridania Italia Spa.

Fai, Flai e Uila si adopereranno affinché tale operazione non porti conseguenze negative sui livelli occupazionali, sul sito di confezionamento di Russi (RA) – che attualmente occupa più di 70 lavoratori oltre ad un rilevante indotto – sulla realtà commerciale e sui marchi ed in tal senso, verrà avviato al più presto un confronto su tali aspetti con la dirigenza aziendale.

Con la nuova proprietà, rappresentata da uno dei più importanti player dello zucchero europeo, Fai, Flai e Uila, si aspettano che un marchio come Eridania veda rafforzata la sua posizione sul mercato e che al contempo venga salvaguardato il sito produttivo e valorizzate le competenze dei dipendenti. Per tale ragione Fai, Flai e Uila chiederanno a Cristal Union la presentazione di un piano di rilancio, industriale quanto commerciale, che possa fugare qualsiasi dubbio speculativo attorno all’operazione di acquisizione del 100% delle quote di Eridania Italia Spa.

Articoli correlati

Flai Cgil all’assemblea nazionale dei Campi della legalità di Libera

All’Assemblea nazionale dei campi di impegno e formazione sui beni confiscati alla criminalità organizzata ‘E!State Liberi!’, all’Auditorium San Domenico di Roma, Jean-René Bilongo, capo dipartimento legalità Flai Nazionale e presidente dell’Osservatorio Placido Rizzotto, interviene...

Agricoltura. Fiatti: bene PAC Italia, insieme a condizionalità sociale deve creare buona occupazione

“Una buona notizia per il settore agricolo il via libera della Commissione europea al Piano Strategico Nazionale dell'Italia sulla Politica agricola comune (Pac), con un sostegno di oltre 35 miliardi di euro, tra contributi...

MEMORIA 2 Dicembre 1968. I fatti di Avola: la polizia spara sui braccianti

Sono all’undicesimo giorno di sciopero i braccianti siracusani e l’intervento armato della polizia altro non è che il tentativo delle forze agrarie di spezzare il movimento rivendicativo, di dare una lezione a tutti i...

6 e 7 dicembre a Roma seminario finale del progetto Di.Agr.A.M.M.I. di Legalità al centro-nord

In 30 mesi di attività di contrasto al caporalato e allo sfruttamento dei lavoratori migranti in agricoltura, ha aiutato oltre 20mila persone Si terrà il 6 e 7 dicembre 2022 nel Centro Congressi Roma Eventi...

Flai Cgil, altri nove bancali di cibo al Vaticano, solidarietà concreta per chi non arriva a fine mese

L’aumento sempre più marcato delle diseguaglianze, evidenziato da tutti i centri di ricerca, rende indispensabili interventi di solidarietà concreta. Contro vecchie e nuove povertà servono risposte decise, va in questa direzione la consegna da...