Diritti in movimento: il sindacato di strada tra Italia e Africa – 15 luglio ore 15.30

“Diritti in movimento: il sindacato di strada tra Italia e Africa”, giovedì 15 luglio alle ore 15.30 in diretta sulla pagina Facebook FLAI Nazionale.
Durante l’iniziativa, co-organizzata da CGIL Nazionale, FLAI Nazionale e Nexus Emilia-Romagna, verrà illustrato il progetto relativo alle pratiche di scambio transnazionale sull’attività del sindacato di strada, con contributi video sulle esperienze del Coordinamento Sindacale Migranti – CARISM in Senegal, sui Focal Point per le migrazioni di USTN in Niger e sulla Piattaforma Sindacale per le Migrazioni – PCSMI-CI in Costa d’Avorio. 

“Da tempo – spiega la Flai Cgil – numerose Organizzazioni Sindacali dell’Africa Occidentale mostrano interesse per il modello dell’esercizio e della pratica del sindacato di strada della FLAI, quale strategia di tutela delle comunità di lavoratrici e lavoratori migranti insediate nei propri territori. La conoscenza e la divulgazione del sindacato di strada in Africa Occidentale sono state oggetto di proficui scambi e sostenute da attività formative di natura internazionale finalizzate al trasferimento dell’esperienza della FLAI, sempre più presa a modello e a riferimento”.

All’iniziativa che sarà conclusa dal Segretario della Cgil, Giuseppe Massafra, parteciperà Jean René Bilongo, Dipartimento Politiche Migratorie Flai Cgil nazionale 

Articoli correlati

Alessandra Stefani nuovo presidente del Cluster Nazionale Italia Foresta Legno

Una nomina fortemente voluta ed apprezzata da tutti i soci vista l'esperienza e la capacità di dialogo che Alessandra Stefani ha saputo dimostrare nel...

Lavoro e rischio calore, diritti e cassa integrazione

L’esposizione al calore può comportare malori anche gravi e aumento del rischio infortunistico. Nel periodo estivo dove si registrano temperature eccezionalmente elevate i rischi...

Cgil e Osservatorio Placido Rizzotto alla Cia Savona: «Negare il caporalato è grave, serve una battaglia comune»

«L’intervento della Cia di Savona riportato oggi dai media locali, secondo cui ad Albenga il caporalato non esisterebbe, non ci sorprende, ma ci preoccupa...