HomeComunicatiConsorzi di Bonifica, rinnovato Ccnl. Più salario, diritto di sciopero e tutele...

Consorzi di Bonifica, rinnovato Ccnl. Più salario, diritto di sciopero e tutele per avventizi

Fai Cisl, Flai Cgil, Filbi Uil e Snebi hanno firmato ieri sera il rinnovo del CCNL dei Consorzi di Bonifica e di miglioramento fondiario. Contestualmente è stato firmato l’accordo sul diritto di sciopero che, oltre a confermare il lavoro già svolto, modifica il testo permettendo ai lavoratori senza retribuzione da più di 4 mesi di far sentire con più forza la loro voce.

 

Esprimendo soddisfazione per il risultato raggiunto Fai, Flai e Filbi sottolineano la celerità con cui si è chiuso il confronto, grazie alle buone relazioni sindacali e allo sforzo congiunto dei lavoratori e della delegazione trattante.

 

Per quanto riguarda la parte economica, l’accordo prevede un aumento complessivo per il quadriennio del 5,6%, che corrisponde ad un incremento finale di 104 euro a parametro medio, e una divisione in tranche che garantirà ad ogni lavoratore dei Consorzi l’erogazione nella vigenza contrattuale di un importante montante. E’ stato inoltre riconosciuto il tema della reperibilità come elemento centrale nella valorizzazione dell’essenzialità del lavoro dei dipendenti dei Consorzi di Bonifica, da un lato attraverso l’obbligatorietà per i Consorzi di predisporre i calendari con le reperibilità e, dall’altro, attraverso una più giusta remunerazione con l’aumento da 15 a 20 euro per i giorni feriali e da 20 a 30 euro per i festivi.

Passi avanti sono stati fatti anche per i lavoratori avventizi, la componente più fragile del settore, ai quali sono state estese la banca ore e alcune tutele in precedenza previste per i soli lavoratori a tempo indeterminato. Inoltre, sono state poste in essere garanzie a tutela delle agibilità sindacali e della partecipazione dei lavoratori nel caso di fusione e/o accorpamento di enti a seguito di processi di riforma regionali; così come viene costituito un gruppo di lavoro per definire le novità sulla classificazione per il prossimo rinnovo.

Infine, è stato ratificato un importante accordo contro le molestie e la violenza di genere nei luoghi di lavoro.

 

“Questo contratto” dichiarano Fai, Flai e Filbi, “dimostra e conferma la centralità dei corpi intermedi e la vitalità della Bonifica come settore strategico per la tutela e la salvaguardia del territorio e di grande importanza per il nostro paese”.

 

 

Articoli correlati

Pernigotti. Incontro congiunto al Ministero del lavoro

  Si è svolto questa mattina, in video conferenza, l’esame congiunto, presso il ministero del Lavoro, sulla vertenza Pernigotti al quale hanno partecipato, alla presenza anche del Mise, i rappresentanti nazionali e territoriali di Fai,...

Pesca. Ennesimo incidente mortale conferma la pericolosità del settore. Urgente applicare al comparto norme di sicurezza previste da Testo Unico 81

"La pesca rimane una delle professioni più pericolose al mondo e l'incidente di lunedì scorso, dove un pescatore ha perso la vita nel rovesciamento della vongolara su cui era imbarcato, conferma questo triste primato...

Vertenza BuCastelli – Alival. Fai, Flai, Uila: sciopero riuscito, dai lavoratori un segnale forte

“Sciopero riuscito oggi nei vari siti del gruppo BuCastelli – Alival a fronte della annunciata chiusura degli stabilimenti di Ponte Buggianese, Reggio Calabria e degli esuberi a Santa Rita. Forte il segnale arrivato dai...

Nel Gran Ghetto di Foggia tragedia annunciata, necessario agire su alloggi e trasporti

“Ancora, l’ennesima una tragedia annunciata, ancora una morte che poteva essere evitata se fossero messe in atto misure di accoglienza adeguate e se i lavoratori stranieri fossero in condizione di ricevere paghe adeguate”. Così...

Accordo integrativo Bat. Fai, Flai e Uila: “Misure innovative per sostenere le famiglie e contrastare l’inflazione”

Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil commentano con soddisfazione il nuovo accordo integrativo, per il quadriennio 2022-2025, sottoscritto con Bat, British American Tobacco Italia “che prevede misure di contrasto all’inflazione, in sostegno alle famiglie che...