HomeComunicatiConsorzi di bonifica. Flai Cgil, rinnovare Ccnl e sanare situazioni di crisi

Consorzi di bonifica. Flai Cgil, rinnovare Ccnl e sanare situazioni di crisi

Il Coordinamento Nazionale Flai Cgil dei Consorzi di bonifica ha espresso cordoglio per le vittime Bruxelles
“Il Coordinamento Nazionale Flai Cgil dei Consorzi di bonifica, riunitosi oggi a Roma, ha evidenziato la necessità di arrivare al più presto al rinnovo del CCNL, dopo oltre 12 di trattativa. Il Ccnl è strumento fondamentale di tutela per le lavoratrici e i lavoratori e per ridare centralità al sistema delle bonifiche. Il Coordinamento ribadisce il ruolo fondamentale del contratto nazionale di lavoro per salvaguardare il salario dei lavoratori e garantire diritti e norme comuni a tutti i lavoratori”. Lo dichiara una nota della Flai Cgil Nazionale.
“Il coordinamento sottolinea che non è più accettabile un’Italia a due velocità, dove da un lato ci sono i consorzi che, in maniera autosufficiente, adempiono alle loro attività e dall’altro, consorzi che non retribuiscono i lavoratori, che tuttavia continuano a svolgere le attività, ed altri ancora dove il commissariamento dura da troppi anni. E’ necessario rinnovare il contratto nazionale di lavoro e sanare una situazione ormai ingestibile nelle diverse realtà consortili per ridare centralità al ruolo dei consorzi di bonifica, indispensabili per la tutela e il presidio del territorio”.
Infine, il Coordinamento Nazionale Flai Cgil dei Consorzi di bonifica, riunitosi mentre si susseguivano le drammatiche notizie da Bruxelles, ha rivolto un pensiero alle vittime della follia terroristica, esprimendo cordoglio e necessità di pace.

 

Articoli correlati

Agricoltura. Fiatti: bene PAC Italia, insieme a condizionalità sociale deve creare buona occupazione

“Una buona notizia per il settore agricolo il via libera della Commissione europea al Piano Strategico Nazionale dell'Italia sulla Politica agricola comune (Pac), con un sostegno di oltre 35 miliardi di euro, tra contributi...

MEMORIA 2 Dicembre 1968. I fatti di Avola: la polizia spara sui braccianti

Sono all’undicesimo giorno di sciopero i braccianti siracusani e l’intervento armato della polizia altro non è che il tentativo delle forze agrarie di spezzare il movimento rivendicativo, di dare una lezione a tutti i...

6 e 7 dicembre a Roma seminario finale del progetto Di.Agr.A.M.M.I. di Legalità al centro-nord

In 30 mesi di attività di contrasto al caporalato e allo sfruttamento dei lavoratori migranti in agricoltura, ha aiutato oltre 20mila persone Si terrà il 6 e 7 dicembre 2022 nel Centro Congressi Roma Eventi...

Flai Cgil, altri nove bancali di cibo al Vaticano, solidarietà concreta per chi non arriva a fine mese

L’aumento sempre più marcato delle diseguaglianze, evidenziato da tutti i centri di ricerca, rende indispensabili interventi di solidarietà concreta. Contro vecchie e nuove povertà servono risposte decise, va in questa direzione la consegna da...

Agricoltura: BioAs e Osservatorio Placido Rizzotto insieme per contrastare concretamente il caporalato e ogni forma di sfruttamento

Per fermare il caporalato e lo sfruttamento in agricoltura le leggi sono importanti ma ci vogliono azioni concrete.  L’accordo siglato ieri tra l’Osservatorio Placido Rizzotto e BioAs (Associazione Nazionale Bio Agricoltura Sociale), va proprio in...