Consorzi agrari, avviata la trattativa per il rinnovo del Ccnl

Si è aperta a Roma, presso la sede di ASSOCAP, la trattativa per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro per i dipendenti dei Consorzi Agrari.

Tra le principali richieste contenute nella piattaforma: il rafforzamento del sistema delle relazioni sindacali, l’introduzione del diritto soggettivo all’aggiornamento delle competenze professionali di ciascun dipendente, miglioramenti sul piano della salute e della sicurezza e sul welfare contrattuale, valorizzazione delle professionalità dei dipendenti attraverso un aggiornamento del sistema classificatorio.  Inoltre, si chiede di definire un accordo quadro di settore per contrastare la violenza di genere, molestie sessuali e mobbing e ulteriori misure a sostegno della conciliazione vita e lavoro.

L’incremento salariale richiesto per il quadriennio 2024-2027 è del 13,9% a cui si aggiunge la proposta di riduzione dell’orario di lavoro settimanale, da 39 a 36 ore, a parità di salario.

“Auspichiamo che il rinnovo del CCNL avvenga in tempi brevi e ci impegneremo, a partire dai prossimi incontri calendarizzati con la controparte ad entrare nel merito delle richieste, rafforzando le tutele e i diritti e salvaguardando il potere di acquisto delle retribuzioni delle lavoratrici e dei lavoratori di questo importante settore per l’agricoltura italiana” hanno dichiarato Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil.

Articoli correlati

CCNL Cooperazione alimentare: sottoscritto accordo di rinnovo, aumento salariale di 280 euro

Dopo una lunga e intensa trattativa Fai, Flai e Uila hanno sottoscritto, nella tarda serata di ieri, l’ipotesi di accordo di rinnovo del Ccnl...

A Brindisi un’assemblea sul superamento dei ghetti. Flai: Prosegue il dialogo col Prefetto

Jean-René Bilongo, Flai nazionale: "La presidente del Consiglio Meloni provveda alla nomina del Commissario straordinario per chiudere il capitolo degli insediamenti informali" «Dal brindisino, parte...

Da nord a sud la protesta dei forestali, Flai Cgil: “Troppa precarietà, mancanza di turn over, salari bassi. Un settore strategico sulla carta ma...

“Domani la Campania, la prossima settimana la Puglia, a fine mese la Toscana, la protesta delle lavoratrici e dei lavoratori idraulico forestali attraversa la...