CONFAPI-UNIONALIMENTARI, aperte le trattative per rinnovo CCNL

Si sono aperte oggi, presso la sede di Confapi, a Roma, le trattative tra Fai Cisl, Flai Cgil, Uila Uil e Unionalimentari-Confapi per il rinnovo del contratto nazionale della piccola e media industria alimentare 2020-2024, scaduto il 30 giugno 2020.

Nell’incontro odierno le Segreterie Nazionali di Fai, Flai e Uila, alla presenza della delegazione trattante in via telematica, hanno illustrato i contenuti della piattaforma unitaria: proposte concrete che intendono incrementare le tutele, migliorare le condizioni di vita e di lavoro, rispetto a sicurezza, inclusione, conciliazione dei tempi di vita e lavoro, formazione, anche cogliendo la sfida dell’innovazione e della digitalizzazione, e al tempo stesso che portino nelle tasche dei lavoratori e delle lavoratrici aumenti salariali adeguati. A tal proposito è stata avanzata una proposta di aumento salariale pari a euro 205, a parametro 137 per il quadriennio.

Le buone e consolidate relazioni sindacali lasciano ben sperare in un costruttivo e rapido negoziato. Sono state già individuate alcune date per proseguire le trattative in sede tecnica.

 

Articoli correlati

Flai Cgil: “Con le armi non si va da nessuna parte”

“Siamo sicuri che la Nato possa parlare di pace?”, si chiede Andrea Coinu, responsabile politiche internazionali della Flai Cgil all’indomani delle dichiarazioni del segretario...

Legno: Fillea-Flai-Nuove Ri-Generazioni, per una politica che investa nella produzione, nel riuso e nella resilienza dei materiali

Fiatti, Flai Cgil: “Più del 90% dei forestali sono dipendenti pubblici. E questo è molto importante, perché se la loro attività non produce un...

Fiatti, Flai Cgil: “Contrattazione e bilateralità pilastri dei rapporti fra le parti sociali”

“Necessaria una legge sulla rappresentanza”, spiega il segretario della Flai nel suo intervento alla presentazione del progetto ‘Social dialogue for skills - dialogo sociale...