Nella giornata odierna presso l’Unione degli Industriali di Cuneo si è tenuto l’incontro di trattativa tra la Direzione aziendale del gruppo Colussi e le Segreterie Nazionali di Fai Cisl, Flai Cgil, Uila Uil, unitamente alla rappresentanza sindacale territoriale e le Rsu dello stabilimento di Fossano, per proseguire il confronto sulla dichiarazione del Gruppo Colussi di voler procedere ad una riorganizzazione produttiva, che comporterebbe la riduzione del personale di 117 lavoratori.
Le OO.SS hanno respinto con forza la prospettiva dell’azienda di voler procedere ad una apertura di procedura di licenziamento collettivo, forti anche del risultato ottenuto con la mobilitazione e lo sciopero effettuato venerdì 8 u.s. Con senso di responsabilità il sindacato ha unitariamente indicato nello strumento del Contratto di Solidarietà l’ammortizzatore sociale che può garantire la continuità dell’attività produttiva dello stabilimento e la salvaguardia dei livelli occupazionali.
La Direzione aziendale del gruppo Colussi ha dato disponibilità a procedere in tal senso, richiedendo di affiancare a tale strumento l’apertura di una mobilità volontaria, aggiornando il confronto alla data del 25 Giugno 2018.
Le Segreterie Nazionali di Fai Cisl, Flai Cgil, Uila Uil, ritengono positivo l’esito dell’incontro che ha permesso di affermare la linea sindacale, evitando i licenziamenti e concedendo tempo necessario all’individuazione di nuove soluzioni. Inoltre ribadiscono con forza che il tavolo di confronto è unicamente quello sindacale attivato all’unione industriali di Cuneo.
Nei prossimi giorni verranno effettuate assemblee di stabilimento per aggiornare i lavoratori sulla prosecuzione del confronto.