HomeComunicatiCcnl Industria e cooperazione alimentare, Fai, Flai e Uila rispondono a Federalimentare

Ccnl Industria e cooperazione alimentare, Fai, Flai e Uila rispondono a Federalimentare

Fai, Flai e Uila esprimono perplessità per le dichiarazioni rese da Federalimentare rispetto alla richiesta di aumento salariale presentata nella piattaforma di rinnovo dei contratti nazionali dell’industria e della cooperazione alimentare. I sindacati considerano “frettolose” le dichiarazioni in quanto non è stato ancora possibile un confronto, che ci sarà all’inizio della trattativa, sui criteri di calcolo utilizzati per la richiesta di incremento.

 

“Le parti per la definizione degli aumenti salariali hanno sempre preso a riferimento come unici parametri lo stato di salute del settore e la difesa del potere di acquisto delle retribuzioni, secondo quanto previsto nell’articolo 51 della dichiarazione comune del Ccnl dell’industria alimentare” spiegano i sindacati.

 

“La scelta di richiedere un aumento salariale di 205 euro trova fondamento proprio nelle straordinarie performance del settore alimentare che, in questi anni, ha raggiunto risultati che non hanno eguali negli altri settori del manifatturiero italiano. Secondo gli ultimi dati pubblicati domenica su alcuni quotidiani nel 2018 il Made in Italy agroalimentare nel mondo ha toccato i 41 miliardi di euro aumentando del 2,5%, nonostante le tensioni Usa-Cina abbiano comunque rallentato la crescita rispetto all’anno precedente” proseguono Fai, Flai e Uila. “Ricordiamo inoltre che il prossimo contratto avrà validità 4 anni un periodo lungo in cui è necessario difendere il potere d’acquisto delle retribuzioni e aumentare la capacità di spesa di lavoratrici e lavoratori.”

 

 

Articoli correlati

Pernigotti. Incontro congiunto al Ministero del lavoro

  Si è svolto questa mattina, in video conferenza, l’esame congiunto, presso il ministero del Lavoro, sulla vertenza Pernigotti al quale hanno partecipato, alla presenza anche del Mise, i rappresentanti nazionali e territoriali di Fai,...

Pesca. Ennesimo incidente mortale conferma la pericolosità del settore. Urgente applicare al comparto norme di sicurezza previste da Testo Unico 81

"La pesca rimane una delle professioni più pericolose al mondo e l'incidente di lunedì scorso, dove un pescatore ha perso la vita nel rovesciamento della vongolara su cui era imbarcato, conferma questo triste primato...

Vertenza BuCastelli – Alival. Fai, Flai, Uila: sciopero riuscito, dai lavoratori un segnale forte

“Sciopero riuscito oggi nei vari siti del gruppo BuCastelli – Alival a fronte della annunciata chiusura degli stabilimenti di Ponte Buggianese, Reggio Calabria e degli esuberi a Santa Rita. Forte il segnale arrivato dai...

Nel Gran Ghetto di Foggia tragedia annunciata, necessario agire su alloggi e trasporti

“Ancora, l’ennesima una tragedia annunciata, ancora una morte che poteva essere evitata se fossero messe in atto misure di accoglienza adeguate e se i lavoratori stranieri fossero in condizione di ricevere paghe adeguate”. Così...

Accordo integrativo Bat. Fai, Flai e Uila: “Misure innovative per sostenere le famiglie e contrastare l’inflazione”

Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil commentano con soddisfazione il nuovo accordo integrativo, per il quadriennio 2022-2025, sottoscritto con Bat, British American Tobacco Italia “che prevede misure di contrasto all’inflazione, in sostegno alle famiglie che...