HomeComunicatiCcnl Industria e cooperazione alimentare, Fai, Flai e Uila rispondono a Federalimentare

Ccnl Industria e cooperazione alimentare, Fai, Flai e Uila rispondono a Federalimentare

Fai, Flai e Uila esprimono perplessità per le dichiarazioni rese da Federalimentare rispetto alla richiesta di aumento salariale presentata nella piattaforma di rinnovo dei contratti nazionali dell’industria e della cooperazione alimentare. I sindacati considerano “frettolose” le dichiarazioni in quanto non è stato ancora possibile un confronto, che ci sarà all’inizio della trattativa, sui criteri di calcolo utilizzati per la richiesta di incremento.

 

“Le parti per la definizione degli aumenti salariali hanno sempre preso a riferimento come unici parametri lo stato di salute del settore e la difesa del potere di acquisto delle retribuzioni, secondo quanto previsto nell’articolo 51 della dichiarazione comune del Ccnl dell’industria alimentare” spiegano i sindacati.

 

“La scelta di richiedere un aumento salariale di 205 euro trova fondamento proprio nelle straordinarie performance del settore alimentare che, in questi anni, ha raggiunto risultati che non hanno eguali negli altri settori del manifatturiero italiano. Secondo gli ultimi dati pubblicati domenica su alcuni quotidiani nel 2018 il Made in Italy agroalimentare nel mondo ha toccato i 41 miliardi di euro aumentando del 2,5%, nonostante le tensioni Usa-Cina abbiano comunque rallentato la crescita rispetto all’anno precedente” proseguono Fai, Flai e Uila. “Ricordiamo inoltre che il prossimo contratto avrà validità 4 anni un periodo lungo in cui è necessario difendere il potere d’acquisto delle retribuzioni e aumentare la capacità di spesa di lavoratrici e lavoratori.”

 

 

Articoli correlati

Flai Cgil all’assemblea nazionale dei Campi della legalità di Libera

All’Assemblea nazionale dei campi di impegno e formazione sui beni confiscati alla criminalità organizzata ‘E!State Liberi!’, all’Auditorium San Domenico di Roma, Jean-René Bilongo, capo dipartimento legalità Flai Nazionale e presidente dell’Osservatorio Placido Rizzotto, interviene...

Agricoltura. Fiatti: bene PAC Italia, insieme a condizionalità sociale deve creare buona occupazione

“Una buona notizia per il settore agricolo il via libera della Commissione europea al Piano Strategico Nazionale dell'Italia sulla Politica agricola comune (Pac), con un sostegno di oltre 35 miliardi di euro, tra contributi...

MEMORIA 2 Dicembre 1968. I fatti di Avola: la polizia spara sui braccianti

Sono all’undicesimo giorno di sciopero i braccianti siracusani e l’intervento armato della polizia altro non è che il tentativo delle forze agrarie di spezzare il movimento rivendicativo, di dare una lezione a tutti i...

6 e 7 dicembre a Roma seminario finale del progetto Di.Agr.A.M.M.I. di Legalità al centro-nord

In 30 mesi di attività di contrasto al caporalato e allo sfruttamento dei lavoratori migranti in agricoltura, ha aiutato oltre 20mila persone Si terrà il 6 e 7 dicembre 2022 nel Centro Congressi Roma Eventi...

Flai Cgil, altri nove bancali di cibo al Vaticano, solidarietà concreta per chi non arriva a fine mese

L’aumento sempre più marcato delle diseguaglianze, evidenziato da tutti i centri di ricerca, rende indispensabili interventi di solidarietà concreta. Contro vecchie e nuove povertà servono risposte decise, va in questa direzione la consegna da...