“I colpi di pistola sparati contro la finestra del primo piano della “Casa don Diana”, a Casal di Principe, sede del Comitato intitolato a don Peppe Diana, sono un atto vergognoso e vigliacco. Si tratta di una ennesima intimidazione in un territorio che, con esempi e azioni concrete, manifesta ogni giorno in modo forte il suo rifiuto alla camorra e alla criminalità”. Lo dichiara Giovanni Mininni, Segretario generale Flai Cgil.

“Alla famiglia di Don Peppe e a tutta l’associazione a lui intitolata esprimiamo solidarietà e vicinanza, non siete soli! La Flai Cgil da sempre è impegnata sul territorio e a livello nazionale nel contrastare ogni forma di criminalità al fianco della società civile, dei cittadini che ogni giorno si impegnano per la legalità; più volte abbiamo incrociato coloro che proseguono il lavoro e l’esempio di don Peppe e con loro saremo sempre in difesa dei diritti, della dignità, del lavoro”.