Camorra. Mininni, vergognoso atto intimidatorio a “Casa Don Diana”

“I colpi di pistola sparati contro la finestra del primo piano della “Casa don Diana”, a Casal di Principe, sede del Comitato intitolato a don Peppe Diana, sono un atto vergognoso e vigliacco. Si tratta di una ennesima intimidazione in un territorio che, con esempi e azioni concrete, manifesta ogni giorno in modo forte il suo rifiuto alla camorra e alla criminalità”. Lo dichiara Giovanni Mininni, Segretario generale Flai Cgil.

“Alla famiglia di Don Peppe e a tutta l’associazione a lui intitolata esprimiamo solidarietà e vicinanza, non siete soli! La Flai Cgil da sempre è impegnata sul territorio e a livello nazionale nel contrastare ogni forma di criminalità al fianco della società civile, dei cittadini che ogni giorno si impegnano per la legalità; più volte abbiamo incrociato coloro che proseguono il lavoro e l’esempio di don Peppe e con loro saremo sempre in difesa dei diritti, della dignità, del lavoro”.

Articoli correlati

Tutte le nostre iniziative in un unico posto. Apre il canale Whatsapp di Flai nazionale

Tutte le iniziative, tutti gli eventi, tutte le manifestazioni che ci coinvolgono in un unico posto. Da oggi è attivo il nuovo canale Whatsapp...

Il futuro dei boschi, del legno e del lavoro deve essere green. A Roma il convegno di Fillea, Flai e Nuove Ri-Generazioni

Il futuro del pianeta o sarà ecologicamente e socialmente sostenibile o non sarà. Cambiare modello di sviluppo e ripensare il lavoro, cosa e come...

Accelerare rimozione Cuba dalla lista dei paesi sponsor di terrorismo

Nei giorni scorsi il dipartimento di Stato Usa ha aggiornato la lista dei paesi non cooperanti alla lotta al terrorismo, rimuovendo dalla stessa l’isola...