Per la legalità e il lavoro pulito

“Una bella notizia che mostra come strumentalizzazioni e bugie abbiano le gambe corte: ieri la Masseria Ferraioli di Afragola è stata dissequestrata e così sarà restituita ai gestori e alla comunità”. Lo dichiarano in una nota congiunta la Flai Cgil nazionale e la Flai Campania.
“Circa un mese fa il Comune aveva disposto la revoca di alcune aree del bene confiscato, sottoposte a sequestro. Aree in cui erano stati piantati 1.700 nuovi alberi e 120 orti urbani, con tanto di lavori di ristrutturazione e l’impiego di alcune donne per un progetto di Start up, legato al reinserimento lavorativo a favore di donne che hanno subito violenze. All’indomani del sequestro, avvenuto alla vigilia della visita di Salvini ad Afragola, si sono svolte manifestazioni e iniziative di solidarietà a difesa del progetto legato al riuso della Masseria e dei suoi terreni”.
“Oggi – prosegue la nota – vince il buonsenso e si può andare avanti con un progetto, certamente ambizioso, che guarda a restituire alla società l’uso dei beni confiscati alla criminalità e al reinserimento lavorativo, dimostrando fattivamente che la legalità conviene ed è una risorsa per tutto il territorio. Inoltre, la destinazione ad uso agricolo dei terreni della Masseria e le attività che vi si svolgono concorrono a tutelare quelle aree da ulteriori speculazioni, salvaguardando e preservando un territorio già abbondantemente aggredito dal punto di vista ambientale”.