Approvata la piattaforma di rinnovo del CCNL Consorzi Agrari 2024-2027

Gli attivi unitari nazionali di Fai-Cisl, Flai-Cgil e Uila-Uil hanno approvato, all’unanimità, la piattaforma per il rinnovo del contratto collettivo dei dipendenti dei Consorzi Agrari 2024-2027, in scadenza il 31 dicembre 2023.

Le richieste della piattaforma puntano al rafforzamento delle relazioni sindacali attraverso un confronto sempre più partecipativo e all’accrescimento di diritti e tutele per le lavoratrici e i lavoratori, promuovendo una politica salariale espansiva necessaria per tutelare il potere di acquisto delle retribuzioni.

Di particolare rilievo, il miglioramento del capitolo sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro con richieste che mirano a rafforzare la cultura della prevenzione.

Relativamente al capitolo formazione, anche alla luce delle sfide che il settore dovrà affrontare, si vuole introdurre il diritto soggettivo all’aggiornamento delle abilità professionali di ogni dipendente con la previsione di un monte ore annuale.

Altresì, sul versante della classificazione, è indispensabile valorizzare la professionalità dei lavoratori, in particolare rispetto alle nuove mansioni e competenze presenti nei consorzi che testimoniano l’evoluzione delle attività lavorative anche sul versante tecnico e specialistico.

Viene inoltre richiesto di moltiplicare le azioni di contrasto alla violenza di genere, molestie sessuali e mobbing, senza dimenticare le misure in materia di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro e welfare contrattuale.

L’incremento salariale richiesto per il quadriennio è del 13,9%. Importante e significativa è anche la proposta di riduzione dell’orario di lavoro settimanale da 39 a 36 ore, a parità di salario.

I Consorzi Agrari offrono servizi avanzati all’agricoltura e sostegno alle aziende agricole italiane creando economie di scala utili in tutti i processi e rafforzano il sistema delle filiere agroalimentari, anche grazie alla loro presenza continuativa sul territorio. Per questo, Fai-Cisl, Flai-Cgil e Uila-Uil ritengono fondamentale rinnovare il CCNL esprimendo grande soddisfazione per il percorso che ha portato all’approvazione della piattaforma, che contiene punti qualificanti che riconoscono il valore del sistema consortile italiano e mettono al centro il lavoro degli addetti. 

Articoli correlati

Rinnovo Ccnl cooperazione agricola, si tratta per aumentare diritti e tutele

Fai, Flai e Uila in riunione per il nuovo contratto, in calendario ulteriori confronti in sede tecnica e una plenaria entro il mese di maggio Un...

Agricoltura, alla vigilia del voto europeo si ‘semplifica’ la Pac con i datoriali senza consultare i sindacati

Coinu, Flai Cgil: “Gravissime le responsabilità del Commissario Wojciechowski rispetto al tentativo di affossamento del Green Deal” In queste ore Janusz Wojciechowski, Commissario Europeo all’Agricoltura,...

“Radici del passato, sguardi al futuro”, lunedì 8 aprile a Roma l’iniziativa per i vent’anni di Metes

Dal significato odierno della formazione sindacale a quello dell’insegnamento dell’italiano ai lavoratori migranti. Dal valore della ricerca per uno sviluppo sostenibile a quello dello...