Aperta trattativa Ccnl artigianato alimentare e panificazione

Si è aperta oggi a Roma presso la sede della CNA la trattativa in plenaria per il rinnovo del ccnl artigianato area alimentare e panificazione, scaduto il 31 dicembre 2018.

Lo rendono noto Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil, che con le proprie segreterie nazionali hanno illustrato alle controparti – CNA, Confartigianato, Casa e Claai – la piattaforma rivendicativa approvata dal coordinamento nazionale del settore.

“Si è riscontrata una positiva disponibilità – dichiarano i sindacati – ad approfondire gli argomenti e le proposte avanzate, utili ad affrontare una fase di sviluppo e di ammodernamento del settore agroalimentare, strategico per l’economia del nostro Paese”.

Visto il ritardo con cui è iniziato il negoziato, entrambe le parti condividono la necessità di proseguire i lavori in tempi rapidi e dare le risposte attese dagli oltre 100mila lavoratori e lavoratrici e dalle 30mila imprese del settore.

Sono stati calendarizzati altri incontri, il primo dei quali sarà una riunione in sede plenaria per il prossimo 24 febbraio.

 

 

Articoli correlati

Alessandra Stefani nuovo presidente del Cluster Nazionale Italia Foresta Legno

Una nomina fortemente voluta ed apprezzata da tutti i soci vista l'esperienza e la capacità di dialogo che Alessandra Stefani ha saputo dimostrare nel...

Lavoro e rischio calore, diritti e cassa integrazione

L’esposizione al calore può comportare malori anche gravi e aumento del rischio infortunistico. Nel periodo estivo dove si registrano temperature eccezionalmente elevate i rischi...

Cgil e Osservatorio Placido Rizzotto alla Cia Savona: «Negare il caporalato è grave, serve una battaglia comune»

«L’intervento della Cia di Savona riportato oggi dai media locali, secondo cui ad Albenga il caporalato non esisterebbe, non ci sorprende, ma ci preoccupa...