HomeComunicatiAlival, presentato piano industriale. Sindacati: ricercare tutte le soluzioni utili a salvaguardare  occupazione...

Alival, presentato piano industriale. Sindacati: ricercare tutte le soluzioni utili a salvaguardare  occupazione  

Anche attraverso reindustrializzazione siti Reggio Calabria e Ponte Buggianese.

 

Si è svolto ieri, presso la sede della Conferenza delle Regioni, a Roma, l’incontro sulla vertenza del Gruppo Alival su iniziativa congiunta della Regione Calabria e Toscana, che hanno convocato il coordinamento sindacale, l’azienda, Unionfood e le istituzioni Locali. Assente il Mise, nonostante i solleciti delle istituzioni locali coinvolte.

 

La Società ha illustrato il Piano Industriale che prevede investimenti e il rilancio del Gruppo, evidenziando però le perdite a bilancio degli ultimi 4 anni e confermando la decisione di chiudere nel primo trimestre del 2023 i siti produttivi di Reggio Calabria e Ponte Buggianese.

 

Una decisione contestata nelle modalità e nella tempistica proposta da Fai, Flai e Uila che, dopo aver ribadito la disponibilità a trovare tutte le soluzioni utili a rilanciare gli stabilimenti, hanno chiesto la revisione dei tempi di chiusura per permettere la ricerca di altri soggetti imprenditoriali interessati alla reindustrializzazione dei siti. Regioni e istituzioni Locali si sono rese disponibili, anche con il coinvolgimento di Invitalia, a sostenere i percorsi di reindustrializzazione.

 

Il rappresentante di Unionfood per conto della società ha proposto un percorso di mediazione che prevede l’apertura di un tavolo di confronto sindacale sul piano sociale senza il ricorso unilaterale a procedure di licenziamento collettivo e, contemporaneamente, una verifica a livello locale delle opportunità di reindustrializzazione delle aree interessate.

A fronte di reali manifestazioni di interesse da parte di soggetti imprenditoriali, la Società si è resa disponibile ad accettare la richiesta sindacale di mantenere in attività gli stabilimenti anche oltre il primo trimestre del 2023.

 

In seguito a queste aperture le Segreterie Nazionali e Territoriali unitamente alle RSU, al fine di individuare ogni possibile strumento garante della salvaguardia occupazionale e continuità produttiva, hanno deciso di approfondire le disponibilità aziendali su Piano Sociale e processi di reindustrializzazione.

 

Pertanto, le strutture interessate sono convocate a Milano il giorno 31 agosto per continuare il confronto sulla vertenza.

Il tavolo istituzioni, sindacati e azienda verrà riconvocato nel mese di settembre per verificare la possibilità di addivenire ad un accordo quadro di gestione della vertenza.

Articoli correlati

Donne: Filcams Flai Flc Fp, una panchina rossa contro la violenza, un’assunzione di responsabilità

Nella giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, Filcams, Flai, Flc e Fp Cgil insieme al Municipio XII di Roma hanno pitturato di rosso una panchina della città, in Largo Bernardino da...

Flai Cgil, altre sei tonnellate di generi alimentari al Vaticano per donare a chi ha bisogno

Un aiuto vero perché ‘solidarietà’ non sia solo una parola. La Flai Cgil ha consegnato alla Pontificia Elemosineria Apostolica altri nove bancali di generi alimentari (legumi, pasta, passate di pomodoro), per un totale di...

Alla Sapienza di Roma sindacalisti della Flai e studenti dell’Udu per dare una lezione a mafia e caporalato

Al suono della campanella, studenti e studentesse lasciano le aule della Sapienza di Roma e trovano dei volantini particolari. Sono quelli che loro coetanei dell’Unione degli universitari (Udu) e sindacalisti della Flai Cgil distribuiscono...

Flai Cgil al forum agroecologia di Legambiente per una transizione ambientale, energetica nel rispetto dei diritti sociali e del lavoro

Agroenergie, filiere made in Italy sostenibili e biologico al centro per una transizione ambientale, energetica e sociale del modello agricolo. Spinta su agrivoltaico e rinnovabili, riduzione del 62% dell’uso della chimica di sintesi, Piano...

Agricoltura. Sindacato europeo approva sanzioni per violazioni condizionalità sociale Pac

Il comitato esecutivo dell’Effat, il sindacato europeo del settore agricolo, riunito oggi a Bruxelles, ha ratificato la decisione assunta la scorsa settimana a Berlino da 26 sindacati di 19 paesi europei, approvando in via...