“Agricoltura, sostantivo femminile”, Balì: necessaria un’ottica di genere

Agricoltura di qualità, rilancio delle aree interne del nostro Paese, lavoro e ruolo delle donne in agricoltura: di questo si è discusso al Terni al convegno organizzato dal Gruppo S&D (Socialists and democrats in the European Parliament) dal titolo: “Agricoltura, sostantivo femminile”, al quale ha partecipato Tina Balì, Segretaria nazionale Flai Cgil.

Balì ha sottolineato come il modello di sviluppo capitalistico-patriarcale sia un “modello diseguale, che ha portato allo sfruttamento delle risorse del pianete e allo sfruttamento delle donne”.

Nello specifico, nel lavoro agricolo, aggredito dal fenomeno del caporalato, “le donne si trovano a vivere un triplo sfruttamento: lavorativo, per le condizioni in cui lavorano; retributivo perché anche tra ‘sfruttati’ la paga della donna è inferiore a quella dell’uomo; e, infine, anche sessuale e fisico”.

“E’ importante – prosegue Balì – che in tutte le politiche e gli interventi, come nel Piano Triennale di contrasto al caporalato, nella formazione e nell’eccesso alle risorse ci sia un’ottica di genere, perché anche nelle situazioni più difficili e segnate da ingiustizie la condizione delle donne non è uguale a quella degli uomini. Infine, nel nostro settore ci sono tante imprese sane che devono essere alleate del mondo sindacale nel contrastare fenomeni di sfruttamento, caporalato e di sotto salario, poiché non è accettabile che il profitto delle imprese si scarichi sul costo del lavoro, questo è un danno anche per le imprese che agiscono nel rispetto delle regole e dei contratti. È tempo che al profitto venga sostituita la cura”.

Articoli correlati

Flai Cgil: “Con le armi non si va da nessuna parte”

“Siamo sicuri che la Nato possa parlare di pace?”, si chiede Andrea Coinu, responsabile politiche internazionali della Flai Cgil all’indomani delle dichiarazioni del segretario...

Legno: Fillea-Flai-Nuove Ri-Generazioni, per una politica che investa nella produzione, nel riuso e nella resilienza dei materiali

Fiatti, Flai Cgil: “Più del 90% dei forestali sono dipendenti pubblici. E questo è molto importante, perché se la loro attività non produce un...

Fiatti, Flai Cgil: “Contrattazione e bilateralità pilastri dei rapporti fra le parti sociali”

“Necessaria una legge sulla rappresentanza”, spiega il segretario della Flai nel suo intervento alla presentazione del progetto ‘Social dialogue for skills - dialogo sociale...