HomeComunicatiAgricoltura. Approvata da Fai, Flai, Uila ipotesi piattaforma rinnovo CCNL. Dichiarazione di...

Agricoltura. Approvata da Fai, Flai, Uila ipotesi piattaforma rinnovo CCNL. Dichiarazione di Giovanni Mininni

Oggi Fai, Flai e Uila hanno approvato l’ipotesi di Piattaforma per il rinnovo del CCNL degli operai agricoli e florovivaisti, che scadrà il 31 dicembre. Giovanni Mininni, Segretario nazionale della Flai Cgil ha evidenziato alcuni punti della Piattaforma e alcuni dati del settore.

“L’agricoltura – dichiara Mininni – è un settore che in questi anni di crisi è stato comunque punto di riferimento per l’economia italiana, penso ai numeri positivi del valore della produzione (51 miliardi di euro), dell’export (38,4 miliardi di euro nel 2016) e della stessa occupazione, con un aumento del numero degli operai agricoli dipendenti (oltre 1 milione) e delle giornate lavorate. Questi dati sostanziano la necessità di una contrattazione sempre più diffusa e da valorizzare, usando tutti gli strumenti a disposizione”.

“In questa piattaforma chiediamo di dare un nuovo ruolo alla bilateralità territoriale (EBAT/casse extra-legem) rispetto a quanto previsto dall’art. 8 della legge 199/2016, attivando convenzioni con Rete del Lavoro Agricolo di Qualità e spingendo per la creazione delle Sezioni territoriali; crediamo che sia necessario armonizzare le classificazioni del personale, previste dai Contratti Provinciali di Lavoro (CPL), a livello regionale, e chiediamo di escludere dagli appalti le attività manuali ed applicare ai lavoratori delle aziende appaltatrici il Ccnl Operai Agricoli e Florovivaisti e i CPL. Questi rappresentano per noi alcuni elementi qualificanti. Di particolare rilievo è, inoltre, l’articolo introdotto a tutela per le lavoratrici vittime di violenza di genere con percorsi di reinserimento nella vita lavorativa e sociale. E non ultime le richieste di aumento salariale, pari a + 4% per il biennio 2018/2019, che tutela i redditi dei lavoratori; richieste che ci sembrano congrue all’andamento del settore”.

“Tuttavia – conclude Mininni – questa fase di rinnovo è per noi caratterizzata anche da un elemento di criticità: i CPL sono scaduti da 21 mesi (31.12.2015) ed in alcune regioni o territori non sono stati ancora rinnovati; questo elemento va rapidamente recuperato per evitare una sovrapposizione dei livelli di contrattazione e tutelare la retribuzione dei lavoratori”.

 

Articoli correlati

Flai Cgil all’assemblea nazionale dei Campi della legalità di Libera

All’Assemblea nazionale dei campi di impegno e formazione sui beni confiscati alla criminalità organizzata ‘E!State Liberi!’, all’Auditorium San Domenico di Roma, Jean-René Bilongo, capo dipartimento legalità Flai Nazionale e presidente dell’Osservatorio Placido Rizzotto, interviene...

Agricoltura. Fiatti: bene PAC Italia, insieme a condizionalità sociale deve creare buona occupazione

“Una buona notizia per il settore agricolo il via libera della Commissione europea al Piano Strategico Nazionale dell'Italia sulla Politica agricola comune (Pac), con un sostegno di oltre 35 miliardi di euro, tra contributi...

MEMORIA 2 Dicembre 1968. I fatti di Avola: la polizia spara sui braccianti

Sono all’undicesimo giorno di sciopero i braccianti siracusani e l’intervento armato della polizia altro non è che il tentativo delle forze agrarie di spezzare il movimento rivendicativo, di dare una lezione a tutti i...

6 e 7 dicembre a Roma seminario finale del progetto Di.Agr.A.M.M.I. di Legalità al centro-nord

In 30 mesi di attività di contrasto al caporalato e allo sfruttamento dei lavoratori migranti in agricoltura, ha aiutato oltre 20mila persone Si terrà il 6 e 7 dicembre 2022 nel Centro Congressi Roma Eventi...

Flai Cgil, altri nove bancali di cibo al Vaticano, solidarietà concreta per chi non arriva a fine mese

L’aumento sempre più marcato delle diseguaglianze, evidenziato da tutti i centri di ricerca, rende indispensabili interventi di solidarietà concreta. Contro vecchie e nuove povertà servono risposte decise, va in questa direzione la consegna da...