HomeComunicatiAgecontrol. Comunicato di Fai, Flai e Uila

Agecontrol. Comunicato di Fai, Flai e Uila

 

“Al Ministro chiediamo un incontro per capire quale futuro spetta alla Società che oggi impiega 250 dipendenti di cui 150 ispettori che svolgono un lavoro di controllo su i finanziamenti della comunità europea e sui prodotti ortofrutticoli che entrano ed escono dal nostro paese con ricadute pesanti anche presso i produttori e gli importatori di prodotti agricoli”. Lo chiedono in una nota congiunta Fai, a Flai e Uila. 

 

“Venerdì scorso si è consumata l’ennesima puntata in Agecontrol. Ancora una volta eravamo in prossimità del traguardo e qualcuno ha deciso che l’accordo, che doveva restituire ai lavoratori parte delle competenze per l’anno 2014, non si poteva fare. 

 

L’ennesimo taglio di 1 ML di euro, annunciato da parte del MIPAAF, si aggiunge agli altri che in questi anni hanno messo l’azienda in grandi difficoltà. 

 

A detta della dirigenza di Agecontrol, questo è il primo di una serie di tagli che avverranno nei prossimi 5 anni.

 

Usiamo il condizionale perché di tutto ciò ancora non esiste un documento ma soltanto voci informali e scambi di notizie tra amministrazione del MIPAAF e dirigenza Agecontrol. Non sappiamo cosa realmente stia accadendo e nessuno ad oggi è in grado di dare delle risposte concrete alle esigenze dei lavoratori. 

 

Sappiamo solo che i dipendenti, in questi anni, hanno rinunciato a tutto quello a cui si poteva rinunciare per dare ossigeno all’azienda e rispondere al esigenze del MIPAAF e di AGEA che è e rimane il socio unico.

 

In cambio hanno ricevuto il trasloco di sede centrale di Roma, la chiusura delle sedi periferiche, il tagli dell’integrativo aziendale ed altro al solo scopo di ridurre i costi. Siamo preoccupati perché convinti che quest’ultimo taglio e i prossimi, incideranno esclusivamente sul costo del personale. 

 

Nei prossimi giorni ci aspettiamo chiarimenti sul presunto taglio, pronti a riaprire il tavolo di confronto avviando la mobilitazione dei lavoratori”.

 

Articoli correlati

Flai Cgil all’assemblea nazionale dei Campi della legalità di Libera

All’Assemblea nazionale dei campi di impegno e formazione sui beni confiscati alla criminalità organizzata ‘E!State Liberi!’, all’Auditorium San Domenico di Roma, Jean-René Bilongo, capo dipartimento legalità Flai Nazionale e presidente dell’Osservatorio Placido Rizzotto, interviene...

Agricoltura. Fiatti: bene PAC Italia, insieme a condizionalità sociale deve creare buona occupazione

“Una buona notizia per il settore agricolo il via libera della Commissione europea al Piano Strategico Nazionale dell'Italia sulla Politica agricola comune (Pac), con un sostegno di oltre 35 miliardi di euro, tra contributi...

MEMORIA 2 Dicembre 1968. I fatti di Avola: la polizia spara sui braccianti

Sono all’undicesimo giorno di sciopero i braccianti siracusani e l’intervento armato della polizia altro non è che il tentativo delle forze agrarie di spezzare il movimento rivendicativo, di dare una lezione a tutti i...

6 e 7 dicembre a Roma seminario finale del progetto Di.Agr.A.M.M.I. di Legalità al centro-nord

In 30 mesi di attività di contrasto al caporalato e allo sfruttamento dei lavoratori migranti in agricoltura, ha aiutato oltre 20mila persone Si terrà il 6 e 7 dicembre 2022 nel Centro Congressi Roma Eventi...

Flai Cgil, altri nove bancali di cibo al Vaticano, solidarietà concreta per chi non arriva a fine mese

L’aumento sempre più marcato delle diseguaglianze, evidenziato da tutti i centri di ricerca, rende indispensabili interventi di solidarietà concreta. Contro vecchie e nuove povertà servono risposte decise, va in questa direzione la consegna da...