“La Flai Cgil risponde all’appello unitariamente lanciato dalla Fillea Cgil con Filca Cisl e Feneal Uil, in vista dello sciopero generale dei lavoratori delle costruzioni del 15 marzo prossimo. Saremo in Piazza del Popolo al fianco di Fillea, Filca e Feneal, non solo per esprimere solidarietà alla giusta lotta dei lavoratori delle costruzioni, ma anche per denunciare che le richieste di una politica industriale, che manca da tempo in Italia, e di contrasto alla deregolamentazione del codice degli appalti e dei diritti dei lavoratori, riguardano anche i lavoratori agroalimentari”. Lo dichiara Giovanni Mininni, Segretario Generale della Flai Cgil, comunicando il sostegno della categoria degli agroalimentaristi alla mobilitazione del 15 marzo di Fillea, Filca e Feneal.
“I temi e le questioni sollevati – prosegue Mininni – riguardano certamente i lavoratori dei settori organizzati dalle federazioni di categoria ma interessano l’intero Paese e parlano della necessità di rilanciare lo sviluppo e l’occupazione attraverso misure concrete, efficaci e attente alla sostenibilità ambientale e sociale”.
“Quella di Fillea, Filca e Feneal è una lotta giusta che si preoccupa anche delle sorti dell’Italia, toccando aspetti che interessano la nostra categoria, come la messa in sicurezza del territorio e la prevenzione dei rischi idrogeologici e anche per questo la sosteniamo e saremo in piazza il 15 marzo”.