Flai a Bruxelles per il lavoro dignitoso, contro l’austerità

Nel cuore il pensiero di Altiero Spinelli e del suo “Manifesto per un’Europa libera e unita”, davanti agli occhi l’incubo di un’Unione europea che non ha imparato nulla dalla tragedia della pandemia. E che, come se nulla fosse accaduto, vuole portare indietro le lancette dell’orologio, tornando a quelle regole della cosiddetta austerità che tante sofferenze hanno arrecato a chi per vivere deve lavorare, e tanti profitti a un capitale sempre più finanziarizzato e, lui sì, davvero transnazionale. Sempre pronto a sfruttare senza scrupoli il lavoro, riducendone i diritti e le tutele dove sono stati conquistati in decenni di lotte, nella sempiterna strategia del “divide et impera”. Un’offensiva di fronte alla quale solo l’unione delle lavoratrici e dei lavoratori, di ogni lingua e ad ogni latitudine, può porre un argine. La Flai è a Bruxelles, partecipa alla grande, colorata, rumorosa manifestazione, unisce la sua voce a quella dei sindacati europei. Tante bandiere, striscioni, cartelloni, e naturalmente arcobaleni della pace, dappertutto, per dire basta all’austerità e alla follia delle guerre che insanguinano il pianeta.

Articoli correlati

Siamo tutti Satnam, nessuno più al mondo deve essere sfruttato

Sciopero e manifestazione dopo la terribile morte del bracciante indiano, in migliaia in piazza della Libertà a Latina Satnam Singh è la goccia che ha fatto...

Caporalato: “Insoddisfatti dell’incontro con il governo. Servono fatti, non parole” 

“Non usciamo soddisfatti dal tavolo con i ministri Lollobrigida e Calderone”, dichiara Davide Fiatti, segreteria nazionale Flai Cgil. L’incontro era stato convocato dopo le...

Il 22 giugno a Latina sciopero e manifestazione per Satman Singh

Sabato si ferma il settore agricolo dopo la morte del bracciante indiano Satnam Singh. Manifestazione alle ore 17 in Piazza della Libertà Sabato 22 giugno la...