Forestali, sciopero e presidio regionale a Firenze. “Senza risposte, avanti con le mobilitazioni”

Incontro di Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil col presidente della Regione, che ha assicurato un aggiornamento entro e non oltre 10 giorni

Uno sciopero con percentuali bulgare, una manifestazione con oltre centocinquanta forestali da tutta la Toscana, con rumorose e scenografiche motoseghe al seguito. Gli operai forestali hanno manifestato oggi davanti alla Regione Toscana, a Firenze, per chiedere il rinnovo dell’integrativo regionale (scaduto a dicembre) rappresentati da  Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil. Lo sciopero è arrivato dopo mesi di trattative e dopo un indegno rimpallo di responsabilità sulle risorse necessarie al rinnovo fra Regione ed Enti Locali presso cui operano i Forestali. Durante il presidio una delegazione di lavoratori e sindacalisti è stata ricevuta dal Presidente della Regione Eugenio Giani, si è discusso dell’imprescindibile esigenza di rinnovare l’integrativo (anche per far fronte all’inflazione e al carovita) di risorse, del futuro del settore e dell’importanza che riveste nella tutela dell’ambiente, dall’ antincendio boschivo alla lotta al dissesto idrogeologico.

Il Presidente ha compreso la ragione delle proteste ed ha ascoltato con attenzione (seppur con colpevole ritardo) le proposte della delegazione volte a definire una nuova governance della gestione della delega forestale. “Noi non siamo disposti a fare sconti a nessuno, il rispetto del lavoro passa prima dal rinnovo dei contratti; i lavoratori non possono diventare ostaggio di una governance inefficiente. Il tempo è scaduto. Senza risposte certe, le mobilitazioni proseguiranno”, promettono i sindacati.

Articoli correlati

Manganellate agli studenti nei cortei per la pace in Palestina, Flai Cgil: “In gioco la democrazia”

Mirko Borselli: “I video e le immagini di Pisa e Firenze sono allo stesso tempo inquietanti ed eloquenti del clima alimentato da questo governo...

Salumificio Toscano, salvi posti di lavoro e produzione

La vertenza del Salumificio Toscano Piacenti, che dal primo febbraio è affidato alla nuova proprietà Salumeria di Monte San Savino, si è conclusa positivamente con...

Foggia, sciopero e sit-in al Pastificio Tamma 

Flai Cgil: “Non ci sono state risposte adeguate ai tanti problemi sollevati” Stato di agitazione con sciopero di due ore e presidio al Pastificio Tamma...