“La proroga di un mese, al 15 agosto, per la presentazione delle domande di regolarizzazione è una opportunità da cogliere e valorizzare. Si tratta di una prima risposta alle nostre richieste, poiché ritenevamo la finestra fino al 15 luglio troppo stretta per consentire un’ampia convergenza sul provvedimento, considerando anche la diffusione di interpretazioni avvilenti su alcuni passaggi delle modalità di accesso alla regolarizzazione”. Lo dichiara Jean-René Bilongo del Dipartimento Politiche Migratorie e Inclusione della Flai-Cgil.
“Con l’istituzione del Numero Verde 800171100, la nostra Organizzazione sin dall’apertura della finestra di emersione sta dando informazioni e supporto alle lavoratrici e ai lavoratori migranti interessati all’emersione, con l’obiettivo di arrivare alla più ampia platea di beneficiari. Regolarizzazione, infatti, significa lavoro regolare e dignitoso, riconoscimento di diritti, autodeterminazione e possibilità di dire no ai ricatti dei caporali”.