HomeComunicatiPac. Italia sostenga in Europa le richieste del sindacato sul lavoro   

Pac. Italia sostenga in Europa le richieste del sindacato sul lavoro   

Si è svolto ieri l’incontro con la ministra Teresa Bellanova sul tema della Pac post 2020, richiesto nei giorni scorsi da Fai-Cisl, Flai-Cgil e Uila-Uil in vista della prossima riunione del consiglio dei ministri agricoli europei che dovrà decidere la posizione con la quale il consiglio affronterà la fase dei “triloghi” con Parlamento e commissione Ue in merito alla riforma della politica agricola comune.

 

Insieme ai segretari generali della Flai, Giovanni Mininni e della Uila, Stefano Mantegazza, e alla segretaria nazionale della Fai, Raffaella Buonaguro, all’incontro ha partecipato anche il vice segretario generale dell’Effat, Enrico Somaglia, che ha illustrato alla ministra Bellanova le ragioni e i contenuti delle proposte del sindacato agricolo europeo in merito alla Pac del futuro.

 

L’Effat rivendica la necessità di rendere la Pac più equa e sostenibile dal punto di vista sociale, riconoscendo il valore del lavoro e inserendo il requisito del rispetto dei contratti e dei diritti dei lavoratori tra i criteri che condizionano la concessione degli aiuti comunitari alle aziende. Una proposta che i sindacati italiani portano avanti da 20 anni e che oggi, per la prima volta, appare possibile realizzare. Somaglia ha anche annunciato che nel Parlamento europeo, che voterà la sua posizione sulla Pac il 21 ottobre, sono stati presentati degli emendamenti che riprendono la proposta dell’Effat ma, ha aggiunto, è importante che tale proposta venga sostenuta anche in sede di consiglio dei ministri agricoli da parte dei governi.

 

Fai, Flai e Uila hanno quindi chiesto alla ministra Bellanova di impegnare il governo italiano a sostenere la proposta sindacale dell’Effat sulla condizionalità sociale degli aiuti europei nella prossima riunione del Consiglio agricolo del 19-20 ottobre.

 

Articoli correlati

Pernigotti. Incontro congiunto al Ministero del lavoro

  Si è svolto questa mattina, in video conferenza, l’esame congiunto, presso il ministero del Lavoro, sulla vertenza Pernigotti al quale hanno partecipato, alla presenza anche del Mise, i rappresentanti nazionali e territoriali di Fai,...

Pesca. Ennesimo incidente mortale conferma la pericolosità del settore. Urgente applicare al comparto norme di sicurezza previste da Testo Unico 81

"La pesca rimane una delle professioni più pericolose al mondo e l'incidente di lunedì scorso, dove un pescatore ha perso la vita nel rovesciamento della vongolara su cui era imbarcato, conferma questo triste primato...

Vertenza BuCastelli – Alival. Fai, Flai, Uila: sciopero riuscito, dai lavoratori un segnale forte

“Sciopero riuscito oggi nei vari siti del gruppo BuCastelli – Alival a fronte della annunciata chiusura degli stabilimenti di Ponte Buggianese, Reggio Calabria e degli esuberi a Santa Rita. Forte il segnale arrivato dai...

Nel Gran Ghetto di Foggia tragedia annunciata, necessario agire su alloggi e trasporti

“Ancora, l’ennesima una tragedia annunciata, ancora una morte che poteva essere evitata se fossero messe in atto misure di accoglienza adeguate e se i lavoratori stranieri fossero in condizione di ricevere paghe adeguate”. Così...

Accordo integrativo Bat. Fai, Flai e Uila: “Misure innovative per sostenere le famiglie e contrastare l’inflazione”

Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil commentano con soddisfazione il nuovo accordo integrativo, per il quadriennio 2022-2025, sottoscritto con Bat, British American Tobacco Italia “che prevede misure di contrasto all’inflazione, in sostegno alle famiglie che...