HomeComunicatiConsorzi di bonifica Sicilia tra rinnovo del Ccnl e criticità

Consorzi di bonifica Sicilia tra rinnovo del Ccnl e criticità

Si è tenuto oggi ad Enna il coordinamento regionale dei consorzi di bonifica e miglioramento fondiario alla presenza di Sara Palazzoli, Segretario Nazionale Flai Cgil, Antonio Pucillo della Flai Nazionale, Salvatore Tripi, Segretario Generale Flai Sicilia e Nino Calandra Flai regionale Sicilia.

Sottolineando il valore rappresentato dai Consorzi di bonifica per la prevenzione e tutela del territorio e per la salvaguardia della risorsa ambientale, “è necessario – spiegano in una nota congiunta – un intervento volto alla definizione di una riforma di riordino dei consorzi volta alla salvaguardia dei livelli occupazionali e del valore di questi enti. Ancora prima va risolto il problema finanziario. Molti consorzi siciliani necessitano di un serio intervento non solo da parte della regione Sicilia ma anche da una corretta riscossione di quanto dovuto dagli utenti per i servizi ricevuti. In molti territori si sottovalutano i servizi che vengono erogati, dando per assodato che questo sia un diritto acquisito fornito da un ente che vive in autonomia. Questa condizione, se non risolta, renderà impossibile la gestione presente e futura di questi enti con ripercussioni non solo sull’occupazione ma anche su tutti i servizi erogati partendo da quelli all’agricoltura e passando per la tutela ambientale e irrigua”.

La Flai rinnova l’appello alla politica siciliana per iniziare al più presto un confronto che, partendo da questi punti e passando per la legge di riordino, cerchi le giuste soluzioni per rilanciare le attività dei consorzi di bonifica ai quali va riconosciuto ruolo centrale e insostituibile nella tutela ambientale e nello sviluppo agricolo siciliano. Allo stesso modo e con eguale interesse, il Coordinamento regionale auspica con forza che si arrivi in tempi celeri al rinnovo del CCNL, strumento necessario per restituire dignità ai lavoratori che da troppo tempo lo aspettano.

Articoli correlati

Pernigotti, nuovo incontro al Mise. Fai, Flai e Uila: disponibili ad esaminare un nuovo piano industriale con tempistiche e risorse certe

Si è svolta questa mattina, in video conferenza, una nuova riunione convocata presso il ministero dello sviluppo economico, sulla vertenza Pernigotti alla quale hanno partecipato oltre ai rappresentanti nazionali e territoriali di Fai, Flai...

Pernigotti. Incontro congiunto al Ministero del lavoro

  Si è svolto questa mattina, in video conferenza, l’esame congiunto, presso il ministero del Lavoro, sulla vertenza Pernigotti al quale hanno partecipato, alla presenza anche del Mise, i rappresentanti nazionali e territoriali di Fai,...

Pesca. Ennesimo incidente mortale conferma la pericolosità del settore. Urgente applicare al comparto norme di sicurezza previste da Testo Unico 81

"La pesca rimane una delle professioni più pericolose al mondo e l'incidente di lunedì scorso, dove un pescatore ha perso la vita nel rovesciamento della vongolara su cui era imbarcato, conferma questo triste primato...

Vertenza BuCastelli – Alival. Fai, Flai, Uila: sciopero riuscito, dai lavoratori un segnale forte

“Sciopero riuscito oggi nei vari siti del gruppo BuCastelli – Alival a fronte della annunciata chiusura degli stabilimenti di Ponte Buggianese, Reggio Calabria e degli esuberi a Santa Rita. Forte il segnale arrivato dai...

Nel Gran Ghetto di Foggia tragedia annunciata, necessario agire su alloggi e trasporti

“Ancora, l’ennesima una tragedia annunciata, ancora una morte che poteva essere evitata se fossero messe in atto misure di accoglienza adeguate e se i lavoratori stranieri fossero in condizione di ricevere paghe adeguate”. Così...