Caporalato nel livornese e nel pisano, Flai Cgil: “La lotta allo sfruttamento non ammette scorciatoie”

Altri due arresti nelle campagne del pisano e del livornese per caporalato. Sfruttavano connazionali pakistani, impegnati nella raccolta di ortaggi e frutta con turni di 10 ore al giorno, sette giorni su sette, per 5 euro l’ora. “Dal riscontro delle indagini – spiega Jean-René Bilongo, Capo Dipartimento Inclusione e Legalità Flai Cgil e Presidente dell’Osservatorio Placido Rizzotto – emerge un quadro di reiterata sussistenza di molti indici di sfruttamento contemplati dall’articolo 603 bis del Codice penale. Il caporalato si affina sempre di più, si sa travestire, in questo caso si qualificava sotto le mentite spoglie di una agenzia interinale. Di simili ragioni sociali spurie in giro ce ne sono tante, a giudicare dal lavoro encomiabile degli investigatori e della magistratura”. Mirko Borselli, segretario generale Flai Cgil Toscana ricorda che “già tre anni fa la Cgil, attraverso la propria categoria provinciale della Flai aveva segnalato casi di sfruttamento, portando alla luce un vero e proprio sistema di caporalato che insidia la regione”. “La sfida, e la scommessa – sottolineano Bilongo e Borselli – sono quelle della prevenzione del caporalato e dello sfruttamento attraverso la Rete del Lavoro Agricolo di Qualità e le sue articolazioni provinciali. Diciamolo senza perifrasi: troppe realtà produttive scelgono consapevolmente le scorciatoie”.   

Articoli correlati

Agricoltura, alla vigilia del voto europeo si ‘semplifica’ la Pac con i datoriali senza consultare i sindacati

Coinu, Flai Cgil: “Gravissime le responsabilità del Commissario Wojciechowski rispetto al tentativo di affossamento del Green Deal” In queste ore Janusz Wojciechowski, Commissario Europeo all’Agricoltura,...

“Radici del passato, sguardi al futuro”, lunedì 8 aprile a Roma l’iniziativa per i vent’anni di Metes

Dal significato odierno della formazione sindacale a quello dell’insegnamento dell’italiano ai lavoratori migranti. Dal valore della ricerca per uno sviluppo sostenibile a quello dello...

Caporalato nelle vigne delle Langhe, Flai Cgil: “Da nord a sud, vitivinicolo sempre più spesso protagonista di cronache di sfruttamento. Situazione intollerabile, intervenire subito”

Guaraldi: “Inaccettabile che prodotti fiore all’occhiello delle produzioni agroalimentari del nostro paese siano macchiati del sangue dei lavoratori e delle lavoratrici” “Il caporalato e lo...