Il fallimento di sistemi produttivi complessi e frammentati ha prodotto vere e proprie aberrazioni che nascono e proliferano nel terreno dell’illegalità e della criminalità, quali l’intermediazione di manodopera, l’evasione contributiva e fiscale, dumping professionale, mancate garanzie sul piano della sicurezza sul lavoro, privazione di ogni tutela sindacale.

A seguito dell’iniziativa della FLAI dello scorso 20 febbraio, a cui la Funzione Pubblica ha portato un importante contributo, le due categorie hanno deciso di promuovere una campagna congiunta di informazione sulla proposta elaborata, al fine, non solo di far vivere nei territori questo progetto di riforma, ma anche di sollecitare le istituzioni sulla necessità della riorganizzazione degli strumenti di collocamento per combattere questi fenomeni di illegalità e sfruttamento sempre più diffusi.

Questa campagna straordinaria, che toccherà diverse regioni del paese, vedrà impegnate le due categorie da Aprile a Luglio.