HomeComunicatiZuccherificio del Molise: inaccettabile fare a pezzi lo stabilimento

Zuccherificio del Molise: inaccettabile fare a pezzi lo stabilimento

Il bando con cui il Tribunale di Larino ha previsto la vendita dei soli beni mobili dello stabilimento dello Zuccherificio del Molise, rappresenta una profonda ferita non solo per i lavoratori coinvolti, ma anche per la filiera dello zucchero e per l’intero territorio Molisano rischiando di mettere definitivamente la parola fine a tutte le possibilità di riconversione e rilancio dello stabilimento di Termoli.
Fai Flai e Uila nell’esprimere la loro profonda contrarietà a tale operazione, chiedono alla curatela e al giudice delegato, prima ancora di dismettere il patrimonio aziendale, di mettere in campo tutti gli strumenti a tutela del reddito dei lavoratori previsti dalla normativa vigente. Di conseguenza sollecitano con determinazione la Regione Molise ad accelerare il percorso per la ricollocazione dei lavoratori dello zuccherificio con risorse economiche destinate alle politiche attive e alla formazione, così come da impegni assunti nel corso dei Consigli Regionali tenutisi nei mesi di ottobre e novembre e da ultimo nel corso del Consiglio Regionale dell’8 novembre.

Continuiamo a considerare inaccettabile l’ipotesi che lo stabilimento di Termoli possa essere letteralmente “fatto a pezzi” e che più di settanta famiglie vengano abbandonate al loro destino quando al contrario tutti gli sforzi dovrebbero essere diretti nel tentare di impedire l’ulteriore passo avanti nella desertificazione produttiva del nostro mezzogiorno.

Articoli correlati

Pernigotti. Incontro congiunto al Ministero del lavoro

  Si è svolto questa mattina, in video conferenza, l’esame congiunto, presso il ministero del Lavoro, sulla vertenza Pernigotti al quale hanno partecipato, alla presenza anche del Mise, i rappresentanti nazionali e territoriali di Fai,...

Pesca. Ennesimo incidente mortale conferma la pericolosità del settore. Urgente applicare al comparto norme di sicurezza previste da Testo Unico 81

"La pesca rimane una delle professioni più pericolose al mondo e l'incidente di lunedì scorso, dove un pescatore ha perso la vita nel rovesciamento della vongolara su cui era imbarcato, conferma questo triste primato...

Vertenza BuCastelli – Alival. Fai, Flai, Uila: sciopero riuscito, dai lavoratori un segnale forte

“Sciopero riuscito oggi nei vari siti del gruppo BuCastelli – Alival a fronte della annunciata chiusura degli stabilimenti di Ponte Buggianese, Reggio Calabria e degli esuberi a Santa Rita. Forte il segnale arrivato dai...

Nel Gran Ghetto di Foggia tragedia annunciata, necessario agire su alloggi e trasporti

“Ancora, l’ennesima una tragedia annunciata, ancora una morte che poteva essere evitata se fossero messe in atto misure di accoglienza adeguate e se i lavoratori stranieri fossero in condizione di ricevere paghe adeguate”. Così...

Accordo integrativo Bat. Fai, Flai e Uila: “Misure innovative per sostenere le famiglie e contrastare l’inflazione”

Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil commentano con soddisfazione il nuovo accordo integrativo, per il quadriennio 2022-2025, sottoscritto con Bat, British American Tobacco Italia “che prevede misure di contrasto all’inflazione, in sostegno alle famiglie che...