HomeComunicatiPesca. Ancora in attesa indennità Fermo biologico 2017

Pesca. Ancora in attesa indennità Fermo biologico 2017

Chiediamo al Governo un impegno concreto a velocizzare i tempi

“Siamo ormai alla fine del 2018 e per i pescatori non si hanno ancora notizie di come e quando verrà liquidata l’indennità giornaliera per il fermo biologico dello scorso anno. In aggiunta, ancora non sappiamo come si dovrà procedere per richiedere lo stesso indennizzo per l’anno in corso. Una condizione paradossale per un settore in enorme difficoltà e continuamente bistrattato”. Lo dichiarano in una nota congiunta Fai Cisl, Flai Cgil, Uila Pesca Uil.
“Non comprendiamo il motivo per cui, solo per i pescatori, si debba aspettare oltre un anno per vedersi riconosciuta la compensazione economica a periodi di inattività imposti dal Governo, per i quali non si e percepita alcuna retribuzione. Ci sarebbero peraltro tutte le condizioni per organizzarsi in tempo utile. Più volte abbiamo incontrato e chiesto spiegazioni offrendo la nostra collaborazione al Ministero del Lavoro, cosi come all’Inps ed al MIPAAF, e abbiamo sempre ottenuto la rassicurazione che fosse ormai solo una questione di giorni; ma di giorno in giorno è passato oltre un anno. I pescatori sono delusi e stanchi di questa scarsa considerazione dei loro bisogni. Chiediamo quindi al Governo un impegno concreto a velocizzare i tempi per riconoscere ai pescatori la giusta compensazione per il fermo biologico sia per il 2017 che per il 2018”.

Articoli correlati

Flai Cgil all’assemblea nazionale dei Campi della legalità di Libera

All’Assemblea nazionale dei campi di impegno e formazione sui beni confiscati alla criminalità organizzata ‘E!State Liberi!’, all’Auditorium San Domenico di Roma, Jean-René Bilongo, capo dipartimento legalità Flai Nazionale e presidente dell’Osservatorio Placido Rizzotto, interviene...

Agricoltura. Fiatti: bene PAC Italia, insieme a condizionalità sociale deve creare buona occupazione

“Una buona notizia per il settore agricolo il via libera della Commissione europea al Piano Strategico Nazionale dell'Italia sulla Politica agricola comune (Pac), con un sostegno di oltre 35 miliardi di euro, tra contributi...

MEMORIA 2 Dicembre 1968. I fatti di Avola: la polizia spara sui braccianti

Sono all’undicesimo giorno di sciopero i braccianti siracusani e l’intervento armato della polizia altro non è che il tentativo delle forze agrarie di spezzare il movimento rivendicativo, di dare una lezione a tutti i...

6 e 7 dicembre a Roma seminario finale del progetto Di.Agr.A.M.M.I. di Legalità al centro-nord

In 30 mesi di attività di contrasto al caporalato e allo sfruttamento dei lavoratori migranti in agricoltura, ha aiutato oltre 20mila persone Si terrà il 6 e 7 dicembre 2022 nel Centro Congressi Roma Eventi...

Flai Cgil, altri nove bancali di cibo al Vaticano, solidarietà concreta per chi non arriva a fine mese

L’aumento sempre più marcato delle diseguaglianze, evidenziato da tutti i centri di ricerca, rende indispensabili interventi di solidarietà concreta. Contro vecchie e nuove povertà servono risposte decise, va in questa direzione la consegna da...