HomeComunicatiPac. 60 anni dalla nascita

Pac. 60 anni dalla nascita

“La Pac, la prima e la più vecchia politica comunitaria, compie 60 anni. È simbolico che questa ricorrenza cada in momento grave e delicato per l’Europa. La Pac è sempre stata uno strumento per unire e guardare avanti, come in un percorso simbolico che unisce l’Europa in uno sviluppo comune e continuo.  Siamo contenti che in questo percorso di unione dei popoli si sia iniziato finalmente a parlare di Condizionalità sociale oltre che economico e ambientale. Troviamo questo elemento paradigmatico di una maturazione dell’istituzione europea che sempre di più inizia a vedere nella qualità della vita dei suoi cittadini, dei lavoratori e dell’ambiente il valore su cui costruire le politiche del futuro.”  Dichiara la Flai Cgil nazionale in una nota.

 

“Dal punto di vista tecnico accettiamo le novità dell’ultima riforma, previste sia nelle condizionalità Sociali ed ambientali che nel new deal come componenti fondamentali per lo sviluppo di un lavoro di qualità in agricoltura. Troppo spesso ancora nel nostro comparto le regole e i regolamenti sono solo funzioni burocratiche, siamo contenti che finalmente si guardi alla vita delle persone e dell’ambiente”.

“Ci auguriamo – conclude il sindacato dell’agroalimentare – che in questi giorni ricordare la nascita della Pac significhi pensare a una Europa di pace che guardi al proprio futuro e al proprio sviluppo nel rispetto e nel benessere di tutti, che il cibo e le produzioni alimentari sono le politiche che uniscono i veri interessi dei popoli e aiutano a diminuire i conflitti tra le nazioni. Passando per lo sviluppo comune dell’agricoltura non si arriverà mai ad una guerra.”

Articoli correlati

Agricoltura. Fiatti: bene PAC Italia, insieme a condizionalità sociale deve creare buona occupazione

“Una buona notizia per il settore agricolo il via libera della Commissione europea al Piano Strategico Nazionale dell'Italia sulla Politica agricola comune (Pac), con un sostegno di oltre 35 miliardi di euro, tra contributi...

MEMORIA 2 Dicembre 1968. I fatti di Avola: la polizia spara sui braccianti

Sono all’undicesimo giorno di sciopero i braccianti siracusani e l’intervento armato della polizia altro non è che il tentativo delle forze agrarie di spezzare il movimento rivendicativo, di dare una lezione a tutti i...

6 e 7 dicembre a Roma seminario finale del progetto Di.Agr.A.M.M.I. di Legalità al centro-nord

In 30 mesi di attività di contrasto al caporalato e allo sfruttamento dei lavoratori migranti in agricoltura, ha aiutato oltre 20mila persone Si terrà il 6 e 7 dicembre 2022 nel Centro Congressi Roma Eventi...

Flai Cgil, altri nove bancali di cibo al Vaticano, solidarietà concreta per chi non arriva a fine mese

L’aumento sempre più marcato delle diseguaglianze, evidenziato da tutti i centri di ricerca, rende indispensabili interventi di solidarietà concreta. Contro vecchie e nuove povertà servono risposte decise, va in questa direzione la consegna da...

Agricoltura: BioAs e Osservatorio Placido Rizzotto insieme per contrastare concretamente il caporalato e ogni forma di sfruttamento

Per fermare il caporalato e lo sfruttamento in agricoltura le leggi sono importanti ma ci vogliono azioni concrete.  L’accordo siglato ieri tra l’Osservatorio Placido Rizzotto e BioAs (Associazione Nazionale Bio Agricoltura Sociale), va proprio in...