One day one day. A Bologna il documentario su sfruttamento e caporalato

 
Ore 17.00 incontro con il regista, presente l’Osservatorio P. Rizzotto, a seguire la proiezione
 
Il documentario “One day one day” di Olmo Parenti, sul dramma dello sfruttamento e del caporalato, vincitore del Premio Cipputi 2022, sarà proiettato questa sera (14 luglio) a Bologna nell’ambito della manifestazione Sotto le stelle del cinema. L’iniziativa è promossa dalla Cineteca di Bologna con la collaborazione/partecipazione dei metalmeccanici di FIOM-FIM-UILM.
All’incontro con il regista sarà presente, tra gli altri, Jean René Bilongo dell’Osservatorio P. Rizzotto – Flai Cgil nazionale.
“One day one day”, si legge nella motivazione del premio, è “un film intenso, che non fa sconti e ci ricorda che in Italia oltre 500mila immigrati, moderni schiavi, vivono senza documenti e in condizioni di estrema precarietà: condizioni che tutta l’Italia conosce, ma si gira dall’altra parte per non vederla. Il valore del film sta proprio nella capacità del regista di guardare negli occhi queste persone e far emergere la loro umanità”.
Il film, spiega il regista Parenti, “è volutamente girato tutto in presa diretta e con la mia voce presente non come voce fuori campo, ma come interlocutore dei protagonisti. Questa è stata una scelta dettata dalla volontà di rendere esplicito l’intento di chi sta dietro la camera e dichiarare quello che potesse essere il suo filtro. È un tentativo di rendere il film il più onesto possibile”.
Per Jean René Bilongo “il fatto che il tema dello sfruttamento e del caporalato in agricoltura sia presente in importanti manifestazioni è una possibilità in più per far conoscere realtà che molti ignorano e tanti altri fingono di ignorare. Raccontare come vivono i lavoratori migranti nei ghetti del foggiano, come negli accampamenti di Saluzzo, significa dare voce a chi oggi è invisibile ma contribuisce all’economia del nostro Paese e dovrebbe essere accolto in modo dignitoso”.

Articoli correlati

Sciopero per Satnam Singh. La rassegna stampa

Migliaia di persone in piazza della Libertà, a Latina, per la manifestazione contro il caporalato organizzata sabato 22 giugno in seguito alla morte disumana...

Ancora un morto sul lavoro a Lodi, Fiatti, Flai Cgil: “Sabato saremo a Latina, adesso basta. Modello produttivo sbagliato”

Semeraro, Flai Lombardia: "Se piccoli passi verso la cultura della sicurezza, ancora ampiamente insufficienti, nell’industria sono stati fatti, nel mondo agricolo siamo all’anno zero" Un...

Rinnovato il Ccnl agromeccanici 2024-2027. Soddisfazione dei sindacati

É stato firmato a Bergamo il rinnovo del Ccnl per i lavoratori dipendenti da aziende che esercitano attività agromeccaniche (attività di contoterzismo in agricoltura),...