HomeComunicatiOne day one day. A Bologna il documentario su sfruttamento e caporalato

One day one day. A Bologna il documentario su sfruttamento e caporalato

 
Ore 17.00 incontro con il regista, presente l’Osservatorio P. Rizzotto, a seguire la proiezione
 
Il documentario “One day one day” di Olmo Parenti, sul dramma dello sfruttamento e del caporalato, vincitore del Premio Cipputi 2022, sarà proiettato questa sera (14 luglio) a Bologna nell’ambito della manifestazione Sotto le stelle del cinema. L’iniziativa è promossa dalla Cineteca di Bologna con la collaborazione/partecipazione dei metalmeccanici di FIOM-FIM-UILM.
All’incontro con il regista sarà presente, tra gli altri, Jean René Bilongo dell’Osservatorio P. Rizzotto – Flai Cgil nazionale.
“One day one day”, si legge nella motivazione del premio, è “un film intenso, che non fa sconti e ci ricorda che in Italia oltre 500mila immigrati, moderni schiavi, vivono senza documenti e in condizioni di estrema precarietà: condizioni che tutta l’Italia conosce, ma si gira dall’altra parte per non vederla. Il valore del film sta proprio nella capacità del regista di guardare negli occhi queste persone e far emergere la loro umanità”.
Il film, spiega il regista Parenti, “è volutamente girato tutto in presa diretta e con la mia voce presente non come voce fuori campo, ma come interlocutore dei protagonisti. Questa è stata una scelta dettata dalla volontà di rendere esplicito l’intento di chi sta dietro la camera e dichiarare quello che potesse essere il suo filtro. È un tentativo di rendere il film il più onesto possibile”.
Per Jean René Bilongo “il fatto che il tema dello sfruttamento e del caporalato in agricoltura sia presente in importanti manifestazioni è una possibilità in più per far conoscere realtà che molti ignorano e tanti altri fingono di ignorare. Raccontare come vivono i lavoratori migranti nei ghetti del foggiano, come negli accampamenti di Saluzzo, significa dare voce a chi oggi è invisibile ma contribuisce all’economia del nostro Paese e dovrebbe essere accolto in modo dignitoso”.

Articoli correlati

Donne: Filcams Flai Flc Fp, una panchina rossa contro la violenza, un’assunzione di responsabilità

Nella giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, Filcams, Flai, Flc e Fp Cgil insieme al Municipio XII di Roma hanno pitturato di rosso una panchina della città, in Largo Bernardino da...

Flai Cgil, altre sei tonnellate di generi alimentari al Vaticano per donare a chi ha bisogno

Un aiuto vero perché ‘solidarietà’ non sia solo una parola. La Flai Cgil ha consegnato alla Pontificia Elemosineria Apostolica altri nove bancali di generi alimentari (legumi, pasta, passate di pomodoro), per un totale di...

Alla Sapienza di Roma sindacalisti della Flai e studenti dell’Udu per dare una lezione a mafia e caporalato

Al suono della campanella, studenti e studentesse lasciano le aule della Sapienza di Roma e trovano dei volantini particolari. Sono quelli che loro coetanei dell’Unione degli universitari (Udu) e sindacalisti della Flai Cgil distribuiscono...

Flai Cgil al forum agroecologia di Legambiente per una transizione ambientale, energetica nel rispetto dei diritti sociali e del lavoro

Agroenergie, filiere made in Italy sostenibili e biologico al centro per una transizione ambientale, energetica e sociale del modello agricolo. Spinta su agrivoltaico e rinnovabili, riduzione del 62% dell’uso della chimica di sintesi, Piano...

Agricoltura. Sindacato europeo approva sanzioni per violazioni condizionalità sociale Pac

Il comitato esecutivo dell’Effat, il sindacato europeo del settore agricolo, riunito oggi a Bruxelles, ha ratificato la decisione assunta la scorsa settimana a Berlino da 26 sindacati di 19 paesi europei, approvando in via...