HomeComunicatiNestle'. Comunicato stampa unitario su incontro al ministero

Nestle’. Comunicato stampa unitario su incontro al ministero

Questo pomeriggio presso il Ministero dello sviluppo economico si è tenuto un incontro tra il gruppo Nestlé e le federazioni sindacali nazionali Fai Cisl Flai Cgil Uila Uil insieme ad una delegazione di Rsu per valutare lo stato degli andamenti produttivi e occupazionali dei vari stabilimenti presenti in Italia con un focus specifico sul settore gelato e sullo stabilimento della Perugina.

L’azienda ha confermato la volontà di voler continuare a produrre in Italia, ma non ha indicato un piano industriale comprensivo di investimenti in grado di sostenere tale obiettivo. L’eventuale costituzione di una nuova società del gelato al 50% con la R&R group, annunciata a mezzo stampa, può essere una indicazione a voler continuare a produrre il gelato ma non è chiaro come sostenere la produzione nei due stabilimenti di Parma e Ferentino che hanno visto negli ultimi cinque anni diminuire del 18% i volumi produttivi.

Per quanto riguarda lo stabilimento della Perugina, dove i volumi negli ultimi cinque anni son diminuiti del 17%, dei 250 lavoratori stagionali storici ad oggi ne hanno lavorato solo 45 per sole tre settimane e gli altri dipendenti sono interessati dal secondo anno di solidarietà, l’azienda non ha ancora predisposto un piano industriale in grado di sostenere la saturazione produttiva dell’impianto.

Come Fai Cisl Flai Cgil Uila Uil chiediamo al ministero dello sviluppo economico di sollecitare la multinazionale a realizzare nuovi investimenti nel nostro paese in una fase di ripresa dei consumi come quella attuale.

A conclusione dell’incontro il ministero si è impegnato a continuare a monitorare l’evoluzione della situazione lasciando aperto il tavolo di confronto tra le parti.

Articoli correlati

Pernigotti. Incontro congiunto al Ministero del lavoro

  Si è svolto questa mattina, in video conferenza, l’esame congiunto, presso il ministero del Lavoro, sulla vertenza Pernigotti al quale hanno partecipato, alla presenza anche del Mise, i rappresentanti nazionali e territoriali di Fai,...

Pesca. Ennesimo incidente mortale conferma la pericolosità del settore. Urgente applicare al comparto norme di sicurezza previste da Testo Unico 81

"La pesca rimane una delle professioni più pericolose al mondo e l'incidente di lunedì scorso, dove un pescatore ha perso la vita nel rovesciamento della vongolara su cui era imbarcato, conferma questo triste primato...

Vertenza BuCastelli – Alival. Fai, Flai, Uila: sciopero riuscito, dai lavoratori un segnale forte

“Sciopero riuscito oggi nei vari siti del gruppo BuCastelli – Alival a fronte della annunciata chiusura degli stabilimenti di Ponte Buggianese, Reggio Calabria e degli esuberi a Santa Rita. Forte il segnale arrivato dai...

Nel Gran Ghetto di Foggia tragedia annunciata, necessario agire su alloggi e trasporti

“Ancora, l’ennesima una tragedia annunciata, ancora una morte che poteva essere evitata se fossero messe in atto misure di accoglienza adeguate e se i lavoratori stranieri fossero in condizione di ricevere paghe adeguate”. Così...

Accordo integrativo Bat. Fai, Flai e Uila: “Misure innovative per sostenere le famiglie e contrastare l’inflazione”

Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil commentano con soddisfazione il nuovo accordo integrativo, per il quadriennio 2022-2025, sottoscritto con Bat, British American Tobacco Italia “che prevede misure di contrasto all’inflazione, in sostegno alle famiglie che...