“La notizia dell’infortunio sul lavoro, presso La Doria di Fisciano, che è costato la vita al giovanissimo Fabiano Mazzetti, ci riempie di dolore e rabbia. Al momento non si è ancora in grado di ricostruire e conoscere l’esatta dinamica dell’incidente, ma non possiamo pensare che nel 2016 si possa morire sul lavoro per una tragica fatalità”. Lo dichiara Ivana Galli, Segretaria Generale Flai Cgil Nazionale.
“E’ necessario che prevenzione, formazione e controlli serrati, da parte di tutte le istituzioni preposte, evitino il verificarsi di simili infortuni. Nell’esprimere tutto il nostro cordoglio ai familiari del giovane Fabiano, ribadiamo il nostro impegno per una maggiore sicurezza nei luoghi di lavoro, sicurezza, che, sempre più spesso, viene considerata un costo o una perdita di tempo. Noi crediamo che sia semplicemente un diritto”.