HomeComunicatiLavoro. Fiatti, infortunio mortale per lavoratore forestale

Lavoro. Fiatti, infortunio mortale per lavoratore forestale

Necessario mettere al centro del lavoro la salute e sicurezza

“La Flai nazionale si unisce al cordoglio della Flai di Messina e della Sicilia per la morte del lavoratore forestale Paolo Todaro mentre svolgeva il fondamentale lavoro di servizio antincendio”. Lo dichiara Davide Fiatti, Segretario nazionale Flai Cgil.

“Questa tragedia evidenzia la necessità di mettere al centro del lavoro la salute e sicurezza dei lavoratori, attraverso una seria e adeguata prevenzione e formazione. Nel 2020 non si può non ritornare dalla propria famiglia perché si muore lavorando. Paolo Todaro, come i suoi colleghi operai forestali in tutta Italia, svolgeva un’attività fondamentale per la sicurezza di tutti noi e del nostro fragile territorio, un lavoro faticoso e pericoloso ma troppo spesso non considerato e valorizzato”.

“Non è possibile – conclude Fiatti – ricordarsi dei lavoratori forestali solo nelle tragedie, ma è necessario che siano riconosciuti i loro diritti, così come definiti dai contratti collettivi di lavoro regionali e dal contratto nazionale di lavoro scaduto da ormai 8 anni”.

 

Articoli correlati

Tina Balì, Flai Cgil: “Mancano i fondi per la difesa del suolo, la manovra non risponde alle esigenze del paese”

Il consumo del suolo continua ad aumentare, nel 2021 la media è stata di 19 ettari persi al giorno, il valore più alto degli ultimi 10 anni, secondo i dati dell'Ispra. Tina Balì, segretaria...

Flai Cgil all’assemblea nazionale dei Campi della legalità di Libera

All’Assemblea nazionale dei campi di impegno e formazione sui beni confiscati alla criminalità organizzata ‘E!State Liberi!’, all’Auditorium San Domenico di Roma, Jean-René Bilongo, capo dipartimento legalità Flai Nazionale e presidente dell’Osservatorio Placido Rizzotto, interviene...

Agricoltura. Fiatti: bene PAC Italia, insieme a condizionalità sociale deve creare buona occupazione

“Una buona notizia per il settore agricolo il via libera della Commissione europea al Piano Strategico Nazionale dell'Italia sulla Politica agricola comune (Pac), con un sostegno di oltre 35 miliardi di euro, tra contributi...

MEMORIA 2 Dicembre 1968. I fatti di Avola: la polizia spara sui braccianti

Sono all’undicesimo giorno di sciopero i braccianti siracusani e l’intervento armato della polizia altro non è che il tentativo delle forze agrarie di spezzare il movimento rivendicativo, di dare una lezione a tutti i...

6 e 7 dicembre a Roma seminario finale del progetto Di.Agr.A.M.M.I. di Legalità al centro-nord

In 30 mesi di attività di contrasto al caporalato e allo sfruttamento dei lavoratori migranti in agricoltura, ha aiutato oltre 20mila persone Si terrà il 6 e 7 dicembre 2022 nel Centro Congressi Roma Eventi...