#cimettiamoletende in Lombardia

 COMUNICATO STAMPA

Con la campagna nazionale #cimettiamoletende la FLAI CGIL caratterizzerà la sua presenza capillare sui territori, proseguendo sulla scia del Sindacato di strada, che, nato anch’esso come campagna, si è poi consolidato nel tempo.

La FLAI, il sindacato dell’agroindustria CGIL, pianterà tende rosse: nelle piazze, nei luoghi di ritrovo, davanti ai campi di raccolta e andrà ad  incontrare le lavoratrici ed i lavoratori nei loro luoghi di lavoro.

Una campagna che in Lombardia ci vede impegnati per tutto il 2016.

Siamo partiti a maggio da Orzinuovi (BS), Casale Cremasco (CR), Sondrio, Melzo e Pasturago (MI). In giugno siamo stati a Como, Casalpusterlengo (LO), San Paolo D’Argon (BG) e Calvagese della Riviera (BS) con un interessante convegno sulla legalità. A luglio ed agosto siamo stati a Sermide (MN), a Pavia e a Cremona.

I prossimi appuntamenti:

  • Dal 5 al 7 settembre: sarà a Provaglio d’Iseo (BS) in piazza Portici per dare informazioni alle lavoratrici e ai lavoratori. Saranno presenti nelle tre giornate oltre ai funzionari della Categoria Flai Cgil Valcamonica Sebino, dei tecnici del patronato Inca per pratiche di disoccupazione, pensioni ecc. del Caaf Cgil per eventuali informazioni su denunce dei redditi, Isee ecc. e Ufficio Vertenze per informazioni legali. Continuerà la raccolta firme sulla Carta dei Diritti.
  • Dal 8 al 11 settembre: la tenda sarà a Rogno (BG) nel territorio della Valcamonica Sebino a cura della Flai Regionale Lombardia nell’ambito della Festa della Cgil Regionale. Ci sarà una mostra fotografica e video sulle tappe della Tenda Rossa finora toccate.
  • Dal 14 al 17 settembre: la tenda rossa sarà a Sondrio in Piazza Campello. Supporto e consulenza ai lavoratori agricoli in concomitanza con la raccolta delle mele e dell’uva, oltre alla raccolta firme sulla Carta dei Diritti.

Altre tappe della tenda rossa seguiranno a Settembre toccando i territori di Monza-Brianza, Brescia e Mantova.

Milano, 30/08/2016                                                                                    

Il segretario generale
Claudio Superchi